del passaporto

Questa mattina in coda per il passaporto, ascoltavo le storie di chi aveva il passaporto con la foto di un altro, di chi l’aveva chiesto a gennaio, di chi aveva portato le foto dei figli ma non gliele avevano messe, di quelli a cui sostenevano di averlo spedito ma non era vero, di quelli che al momento del ritiro il passaporto scompariva. E io pensavo: anch’io, anch’io, per favore. Voglio avere la foto di qualcun altro, il nome sbagliato, voglio che lo abbiano usato come sottotazza e poi buttato e adesso è troppo tardi per farne uno nuovo, eh vabeh, non si può cavar sangue da una rapa, che devo dire? non partirò, parti tu da solo, ecco la mia parte di soldi, ecco la mia parte degli alberghi, ecco le guide che ho comprato, toh, visto che non mi servono, ecco le medicine e i bagnoschiuma, tieni, ti regalo anche la valigia se vuoi, mi spiace, ho fatto quello che ho potuto ma si vede che doveva andare così. E’ il mio turno, senza staccare gli occhi dal libro faccio scivolare sotto il vetro il foglietto del ritiro e un secondo dopo sto firmando con il passaporto nella borsa, ce l’aveva lì sulla scrivania.

14 commenti

  • Di ha detto:

    Eh, preferiresti essere torturata piuttosto che partire in queste condizioni. Ti auguro di "recuperare" il tuo "schizzinoso" amore da quando siete in aereoporto. Coi maschi ci vuole taaaanta pazienza. Troppa. E’ che dovrebbero farci mausolei in nostro onore…

  • anija ha detto:

    Sai cosa? Tutti dicono che vabeh, partiamo lunedì, passerà. Lui starà pensando la stessa cosa. Ma non tutto passa da solo, non sempre si chiude la questione e ci si passa sopra, e questa volta soprattutto. Potremmo stare così anche mesi, altro che giorni, non passerebbe niente.

  • Sylia ha detto:

    Dipende.. se lui è realmente così, dubito che cambierà in 2 giorni, o comunque temo che il tutto si riproporrà al prossimo viaggio, o peggio ancora durante a una vostra eventuale convivenza,.. quindi a mio avviso non dovete fare "finta di niente", ma dovete parlarne, capire bene come siete, cosa volete e se siete realmente compatibili, etc.. poi vabbè.. per questo viaggio mi sembra abbastanza palese che per non annullare tutto dovete fare "buon viso a cattivo gioco", dopo però.. avrete tutto il tempo per chiarimenti & co.

    In ogni caso.. in bocca al lupo e buon viaggio!

  • Di ha detto:

    Infatti certe situazioni sono fatte apposta per capire "se poi" è il caso o no di continuare. Ti capisco. Io, ti auguro che la cosa si possa risolvere. Ovvio che anche lui poi deve fare la sua parte perchè tu, a differenza sua ti sei fatta una idea precisa (da quel poco che leggo qui, sia chiaro) di come le cose "dovrebbero" andare per stare bene. Lui un pò meno.

  • anija ha detto:

    non c’è molto da capire, lui ha ribadito più volte la questione ieri. O cambia idea, o discutere serve a poco, nessuno potrebbe essere compatibile con delle idee del genere.

  • Alexiel ha detto:

    Non riuscite a trovare un punto di incontro..? In fondo le relazioni sono fatte anche di compromessi, no?

    Speriamo che riuscirete a godervi queste vacanze, dai!

    E intanto… ma siamo sicuri che lui non legga il tuo blog? O__o

  • Sylia ha detto:

    Ovviamente non conosco la situazione, ma conosco persone testarde, quindi so che non è facile ragionare su alcune questioni che hanno già catalogato come "chiuse".. però ho notato che riproponendo lo stesso ragionamento a parti invertite,.. iniziano a capirne il fastidio e l’assurdità.

    Quindi.. prova ad essere anche tu meno "permissiva", esattamente come lo è lui nei tuoi riguardi e specialmente sulle "cavolate", usando le sue stesse parole e giustificazioni, facendogli sempre notare che ti stai adeguando al SUO atteggiamento.

    Un po’ infantile forse, ma in certi casi.. è l’unico modo per riuscire a raggiungere la razionalità di una persona testarda.. facendole capire anche un altro punto di vista.

  • anija ha detto:

    me lo dico tutte le volte: la prossima volta faccio la stessa cosa a lui, vediamo cosa dice. Puntualmente poi non lo faccio, mi dimentico, perché son cose estranee alla mia personalità. Ma sarebbe bello poterlo fare

    Non c’è un punto di incontro, né compromesso, è proprio uno sbaglio unilaterale. E altroché se lo legge il mio blog

  • Di ha detto:

    Ma non è che poi i nostri commenti sono ennesimo motivo per litigare, no? Visto che ognuno di noi dice la propria sulla tua situazione?

  • Sylia ha detto:

    Allora sii forte la prossima volta, ti assicuro che sarà una grande rivelazione eheh

  • [zero] ha detto:

    Tutto questo è niente. Pensa cosa succederà quando vi accorgerete che uno dei fermenti lattici vivi era morto.

  • Tabata ha detto:

    Riesco a capire benissimo cosa significa stare con una persona con la quale non sei compatibile, cedere sulla maggior parte delle cose quasi per sfinimento, scoppiare di fronte a cose EVIDENTEMENTE inammissibili ma che per loro "sono solo nella nostra testa" e soprattutto so cosa significa continuare a chiedersi: perché?? Io una risposta a questo perché non l’ho ancora trovata…per amore??? bah…forse un po’ scontata come risposta…se la trovi ti prego illuminami!!

    Riguardo al tuo viaggio, a volte facendo delle cose piacevoli la rabbia passa…c’è ancora la possibilità di passare una vacanza quantomeno serena…anche se devo essere sincera e penso tu lo sappia non potrai scacciare quella vocina che, mentre osservi la natura nella sua grandiosità, nei momenti in cui sei sola con te stessa e rifletti sul mondo intero, ti sussura "Anja ma perchè??"

  • XAtropinaX ha detto:

    In queste situazioni mi ritrovo sempre anche io: alla fine passiamo sempre per le pazze, isteriche, pignole e rompicoglioni della situazione. Sai che ti dico? chissenefrega. Parti. Fatti il tuo viaggio. Dai poca importanza ai suoi modi di fare, consideralo il giusto e goditi la TUA vacanza. Dopo un po’ ti renderai conto che le questioni che ti danno tanto fastidio alla fine non sono così importanti. A me spesso funziona.

    P.S. mi segnalava il tuo blog fra quelli che potevano piacermi, e in effetti è così.

    P.P.S. il template è favoloso, me ne sono innamorata.

  • mat ha detto:

    vedo che non hai più scritto niente nel blog, suppongo che alla fine sei partita lo stesso a vedere Sandokan. Raccontaci poi come è andata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.