delle frivolezze di mezza estate

Fa un caldo che veramente non se ne può più. Appena sono di fronte a un supermercato aperto entro a comprarmi un fantomatico condizionatore portatile, rimandare non ha senso. Tanto dico sempre che sì, è vero, conviene comprarlo a ottobre… ma poi me ne dimentico e allo tanto vale.
Intanto: il passaporto non è ancora sicuramente arrivato, dice la tizia che nemmeno controlla se è arrivato (…) vabeh. Jd l’ha fatto lo stesso giorno e a lui è ovviamente arrivato. E il fatto che dove sono andata io a farlo non c’era nessuno e dov’è andato lui c’era coda non dovrebbe essere indicativo, vero? Manca poi solo l’antitetanica ed iniziare con l’enterogermina. Stasera aperitivo di pre-addio alla stagista, poi casa. Dove per la cronaca ho stirato sei montagne di roba e [ rullino i tamburi ] riordinato la camera (ed è in ordine da più di una settimana, incredibile). Quando poi trovo un attimo questa settimana, faccio anche un salto all’ikea a comprare delle scatole e degli appendiabiti di cui non posso più proprio fare a meno.

2 commenti

  • Anya78 ha detto:

    anche qui fa un caldo allucinante! T__T praticamente vivo incollata ai condizionatori

  • Sylia ha detto:

    Io dovrei fare il passaporto da almeno 3 anni, il bello è che ho fatto tutti i passaggi, praticamente devo solo riportare la busta alla posta.. eppure.. è ancora nel cassetto, anzi.. peggio, è vicino alla porta di casa, dove ci sono le chiavi.. -_-‘

    Comunque io teoricamente ho scelto la spedizione diretta a casa, però mi è stato detto da una mia amica.. che, anche se aveva scelto quell’opzione, il passaporto si è fermato ugualmente all’ufficio postale, che l’ha avvisata solo dopo ben 2 mesi che ce l’avevano nel cassetto a prendere polvere..

    Quindi.. se fossi in te.. romperei le scatole all’addetta fino all’esaurimento.. non si sa mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.