delle ore della notte

Nonostante qualcuno sostenga che conosco a memoria tutti i blog di questa piattaforma, in sere come questa riesco ancora capitare su blog, ormai abbandonati, che nemmeno avevo mai visto e mi ricordo che devo implementare il poke per gli utenti che non postano, che certe cose non andrebbero interrotte. Adesso sono stanca, per l’ora in macchina, per il filmetto carino, per la giornata pesante a lavoro e sui tasti del telefono che non ho premuto, sui nomi in chat che non ho cliccato; i non stancano, stancano di più di molte altre cose. Domani avrò da finire il post sulle scarpe in bozza, magari trovo anche il tempo di scrivere il post che penso ogni weekend, sulla macchina, sugli sci, sull’istante di perdita del controllo e sul pazzo che mi ha dato la patente. Per tutto il resto galleggio nel mio limbo, e qui si sta relativamente tranquilli.

1 commento

  • andrea ha detto:

    Sono d’accordo con te. Talvolta girovagando si trovano blog che si cercano da una vita e si condividono con persone sconosciute paure ed emozioni, pensieri e memorie. Talvolta mi capita anche nel tuo.

    Buona giornata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.