sempre peggio

Chi è che ce l’ha con i Costantini?
Esprimetevi qua, visto che è la stessa autrice (42 anni) a chiederlo.
Ovviamente l’ho già contattata per la violazione di copyright nel riprodurre testi e immagini del mio sito.

41 commenti

  • Benedicta ha detto:

    sai che rimangono sempre meno cose da dire?

  • anija ha detto:

    Io non lo so, magari sono io troppo debole, visto che mi sento davvero sconfortata di fronte a persone del genere. Però penso ai miei post di ieri sulla pessima madre che mi ritrovo e non posso fare che pensare che, almeno, grazie a dio, non me ne è capitata una così.

  • Benedicta ha detto:

    ah sì guarda! su questo davvero non c’è nessun dubbio!e comunque è sempre la solita storia dell’educazione. c’è chi ce l’ha e chi no. tutto qui.

  • anija ha detto:

    Non è solo educazione, purtroppo; è qualcosa di più profondo. Manca proprio la base necessaria per stare al mondo (con gli altri, ovviamente) in modo sereno. Manca il rispetto. Manca il senso della realtà. Manca tutto a parte i soldi da spendere ogni giorno per parlare con Costantino al telefono, insomma.

  • Liquidlullaby ha detto:

    Tu non sei affatto debole. Che puoi essere sconfortata si, altrochè. Sconforta sapere che esistono certe persone. Sul serio, sono passata a leggere quel messaggio, e… mi mancano le parole.

  • mendo ha detto:

    ho risposto di là anche io.
    Però secondo me un minimo di colpa ce l’hai anche tu: potevi spiegarle meglio cos’è la funzione che proponevi, perché se guardi la sua prima risposta, lei era preoccupata che la gente potesse solo leggere e non commentare (e un po’ il nome "sola lettura" è ingannevole: io lo cambierei in "utenti senza statistiche" o qualcosa di migliore).
    poi è stata molto maleducata con l’idea di cancellare i blog inutili, non lo nego, e la cosa è degenerata. Diciamo che secondo me hai ragione al l’80%, forse 90: dare per scontato che la gente legga gli annunci della piattagorma è secondo me sbagliato. potresti scrivere queste mail aggiungendo alla fine una frase tipo
    "Per maggiori informazioni su cos’è questa funzione, leggi questa news" con relativo link.
    cmq forza e coraggio: in molti, me compreso, apprezzano il vostro grandissimo lavoro

  • Claudia ha detto:

    (non ho parole vado a commentare di là)

  • Bettina* ha detto:

    Sono rimasta davvero senza parole..consolati per il fatto che te ne esci da signora..hai ragione, il rispetto per gli altri sta diventando sempre più merce rara in questo mondo..

  • anija ha detto:

    # mendo
    In realtà nel primo messaggio (pvt, non mail, ma vabeh) specifico lo svantaggio delle statistiche non dicendo però che è l’unico (errore). Nella seconda mail (che poi sono pvt, ma non importa…) però gliel’ho detto come prima riga, prima di rispondere alle cazzate che non c’entravano nulla :|

    Grazie del supporto a tutti, comunque

  • Francesco ha detto:

    Al tuo posto, visto che per lei non è importante, le avrei già cancellato il blog. Lo troverei un gesto altamente democratico ed educativo. Ho lasciato anche un suggerimento alla pazza…

  • psiche ha detto:

    Certe persone mi risvegliano un istinto omicida…

  • Mag ha detto:

    Ma che tristezza… non ci credo, ma si può essere così stupidi ed egocentrici? Il tutto diventa ancora più surreale se si pensa che la situazione è nata da una tua proposta per migliorare la sua situazione…

  • IlMale ha detto:

    porca miseria… volevo finire di scrivere 2 cose di là ma abbiamo superato il cap di 25….
    A me la tenutaria dei costantini… ricorda un mito del web… che era rimbalzata anche su punto informatico a far casino… (la scoprii li e poi seguii le tracce.. ridendo ad ogni passo…) e se ricordo bene ce l’aveva con te e di brutto Anija…
    Loredana 2 la vendetta mi sà….  

  • Mauro Borgarello ha detto:

    MIIIIH sono raggelato allucinato e sconfortato.

    Ne approfitto per dissertare sulla allucinazione psicotica dei tabelloni della Malpensa (che ho scoperto nella pagina dei commenti … )Mammamiabenedetta che stereotipazione sterile e trista della vita  e dei sentimenti… Questi qua vivono dentro a blister in pvc e non hanno un grammo di personalità. Gli servirebbe uno sceneggiatore persino per fare la spesa.

    Tutti di plastica. Non sono nemmeno umani…seriamente mancano le basi per un confronto: ti posso solo citare un detto che amo profondamente:" L’aquila non vede la mosca". Passa oltre

  • louis ha detto:


    42 anni –
    potrei ancora essere comprensivo – no meglio dire tollerante – verso adolescenti obnubilati dall’acne –
    ma a quarant’anni no no no –

    anija non perdere altro tempo con questa persona – vorrei dirti – sbattila fuori – coi costantini e i tronisti rincoglioniti – ma siamo democratici? lo siamo –
    allora – per favore – non mandarci e non andiamo sul loro blog –
    eh porco—zzo adesso hanno rotto davvero –
    parliamo di una persona che non sa neanche leggere le tue mail? i tuoi messaggi? che ha bisogno di traduzioni? istruzioni?
    quando esistono persone (io ad esempio e molte altre) che si sbattono a cercare risposte nel forum prima di romperti le palle se hanno un problema????

  • Stefano ha detto:

    Anija, tanto sono le solite polemichette del menga, non curar di loro ma ciula e passa

    @Mauro : allora, anche l’aquila ha la matsuminchia vision?

  • anija ha detto:

    Ahh, come fai a non curarti di loro? Nei commenti c’è il flame più divertente dall’epoca di Lola. Non si può, non si può far finta di niente

  • Stefano ha detto:

    Sì, ho appena dato il mio contributo

  • louis ha detto:

    bè mi divertirei volentieri ma non amo stare in coda –
    possiamo alzare la soglia dei 25? possibile che io debba aspettare per accedere al sito?
    ehhehe

    scherzooooo – scusami.

  • c.m. ha detto:

    Dai, stavolta abbiamo passato un pomeriggio meno monotono del solito… la mia produttività ne ha risentito e non ho fatto almeno due terzi di quanto prevedevo, ma a questo penserò domani!!!

  • IlMale ha detto:

    Se per Lola intendi  chi dico io…(vedi sopra…)  non nominiamola troppo che altrimente esce dal loculo..

  • babi ha detto:

    Io l’avrei già deletata! O__o Che gente -.-”

    Grazie per tutto quello che fai per noi, anija ^__^

  • metroguida ha detto:

    Odio dire sempre le stesse cose, però credo che chiunque utilizzi Iobloggo dovrebbe proporre la santificazione per anija e Marco. Quando leggo certe cagate come quella viky mi salgono i nervi e per un secondo mi piacerebbe avere le passqord del sito per cancellarti definitivamente. Io non avrei la pazienza che hanno i capi.

  • rattodisabina ha detto:

    Anija… solo solidarietà. Io non finirò mai di ringraziare te per tutto il meraviglioso lavoro che fai qua sopra. Di cuore.

  • trentasei ha detto:

    "MORS TUA VITAE MIA."



    (ma è davvero l’ autrice di un programma a scrivere ? Non ci credo.)

  • Spettro ha detto:

    Senza parole O_O
    Ma la gente non ha niente di meglio da fare se non sputare nel piatto dove mangia?

  • pannasmontata ha detto:

    Mi si  sono seccati gli occhi a leggere tutto … su quel blog tira aria da funerale.
    sembra che siano morti educazione, rispetto e l’italiano (nella comprensionee nella scrittura!)

    Tirati su il morale ..tu e iobloggo siete finiti su Cosmopolitan! (eh .. le vere gioie della vita )
    un bacio!
    Cris

  • c.m. ha detto:

    Io suggerisco un bel backup di quel giro di commenti; non si può perdere una collezione di perle come:

    "Se dovessimo cominciare a spulciare le pilci": zoologico
    "Ci si puo’ ‘immergersi’ ": marittimo
    "vie est multicolor!!!!!!!!": frances-latin-inglese

    anche se la meglio è sempre…

    "Mors tua vitae mia"

    e qui scatta la musichetta di "oi vita, oi vita mia…"

  • anija ha detto:

    Ma l’unico metodo che hanno per dimostrare di essere persone con un cervello è buttare frasi in latino a casaccio… quando sarebbe molto più semplice far vedere di saper leggere o non usare insulti da bambini delle elementari.

  • IlMale ha detto:

    E’ la prima volta che vedo qualcuno, fare una mossa suicida della portata, dell’ l’ultimo post di Viky prima dell’ eliminazione del blog…

  • c.m. ha detto:

    ilMale… "ha bruciato la strada davanti a sé"

  • IlMale ha detto:

    @c.m Davanti, dietro, di lato, manco se si spalmava di napalm, e chiedeva da accendere…. faceva questo effetto..
    Ha reinterpretato tutto quello che le era stato scritto…
    mah.. uno sceglie… ma così male, a non scrivere sciocchezze si sarebbe salvata l’archivio.. 
     Cmq.. alla faccia del concetto Mors tua vita mea, com’e che si dice "suicidio mio" in latino?

  • Staff Iobloggo.com ha detto:

    Ecco la risposta alla notizia di disattivazione del blog:

    OK ALLORA DA ADESSO APRIAMO UFFICIALMENTE LA GUERRA!!……..VISTO CHE è QUESTO CHE CERCATE!!……..nON MI PIEGHERETE,…ANZI A ME QUESTE COSE MI ESALTANO!!

    Direi che la discussione è più che chiusa

  • IlMale ha detto:

    Dopo "mi esaltano" mancava solo la risata..Bwuahahahaha… …. fa molto ultima frase prima dei titoli di coda,
    si aspetta il sequel? 
    come per Star Wars? o il signore degli anelli? 
    Ma un pochino di ragionevolezza no? Faceva così brutto alla fine? 

  • c.m. ha detto:

    Ha superato il punto di non ritorno,
    arrivata a questo punto non poteva improvvisamente cambiare opinione e mostrarsi ragionevole, avrebbe finito col rimanere in figura nei confronti delle "vikinghe".

    PS: non so come si dica "suicidio mio" in latino, io non sono un fine intenditore che segue i blog costantiniani e ha il latinorum sulla punta delle dita

  • saruman ha detto:

    la traduzione letterale è

    MORS VOLUNTARIA MEA

    Non esiste una parola in latino che sta per suicidio, ma si rende attraverso una perifrasi… la parola italiana "suicidio" deriva dal latino "occidere" + "sui", che starebbe per "uccidere di se stesso" cioè "uccidersi"… quindi suicidio!!!
    ———————————————-

    Non temete, questa non è farina del mio sacco; ho consultato il figlio che frequenta il classico!!!
    Qualche volta posso pure far fruttare i soldi che spendo in libri… o no…… e l’ho fatto solo x voi!!!  
    Adesso vorrà la ricompensa

  • efraim ha detto:

    A parte il fatto che condivido l’ilarità per gli strafalcioni maccheronici (e che ho perso tanto tempo prezioso per leggermi tutta la miriade di commenti), vorrei dire un paio di cose in merito.

    Una è che lì non ho scritto nulla perché tu e altri (e sono lieto di aver così letto dell’esistenza di persone dotate di intelligenza e capacità di rispetto, oltre che di buone dosi di causticità) avete già detto tutto quello che c’era da dire in modo chiaro, limpido e irrefutabile. Non c’è alcuna ragione plausibile per non essere sostanzialmente d’accordo con te e tutte le ragioni e l’irrazionalità sono già state esposte con doviziosa puntualità. Insistere nei commenti di là servirebbe forse solo a dare una spinta in più all’uscita da iobloggo delle "vichinghe" (cosa di cui, personalmente e soggettivamente, sarei tutt’altro che dispiaciuto, anche se intersoggettivamente non mi sento in diritto di incentivare), cosa che ritengo dovrebbero già fare se solo avessero una nozione del significato del termine "dignità" anche solo lontanamente paragonabile a quelle che dimostrano sugli spostamenti dei loro beniamini.

    Un’altra è che solo ora, mentre scrivo (fra casini vari che mi hanno impegnato nella mattinata), mi rendo conto che le cose sono cambiate: avevo trovato quel blog ancora aperto, trovandola una cosa molto bella, che ho apprezzato (per la serie: "non sono d’accordo con quello che dici, ma sono disposto a morire perché tu possa dirlo"). Però non discuto la chiusura perché credo al fatto che abbiano oggettivamente e ripetutamente violato il regolamento e, se è come credo, allora si tratta di un provvedimento non solo ingiustamente desiderabilissimo, ma più che giusto.

    L’altra che volevo dire già prima di notare la chiusura e che non muta per le ragioni suddette è che (anche se non ho quell’età) sarei molto fiero di avere una figlia come te; anzi, sarei proprio felice se mio figlio diventasse in qualcosa simile a te.
    Dopo tante "delusioni", qualche attestato di stima può far piacere e allora lasciami dire che, adesso che è qualche anno che mi sono "trasferito" su iobloggo, sono felicissimo e fiero di essere ospitato su questa piattaforma, che trovo davvero la migliore da tutti i punti di vista. Resterei qui anche se perdessi tutti i visitatori (infatti, ricevevo cento volte più visite prima, ma non c’è paragone), anche se la piattaforma rallentasse come era divenuta insostenibilmente la mia, insomma, finché potrò. Per quello che fate, per come lo fate e per il rispetto che dimostrate in ogni comportamento nei confronti di noi semplici utenti (anche in questo caso). E pure per stima personale: Mac lo ho solo intravisto, ma mi basta quel pochissimo che so di te per essere dispostissimo a allargare a lui il riflesso della stima che nutro nei tuoi confronti.
    Anzi, per quel che riguarda proprio te, a parte la gratitudine sincera, la stima è tale che sarei anche fiero di poterti annoverare fra i miei amici e, più concretamente, fra i miei colleghi. E sto pensando a qualcosa di concreto, per quanto non imminente. Nel senso che penso e spero che, tra un po’ di tempo (molti mesi e probabilmente anni, anche se non molti anni) avrò bisogno di fare un lavoro in parte in rete e, fin d’ora, penso senz’altro a te come alla prima persona cui rivolgermi per realizzarlo (pagata il giusto, naturalmente, un giusto che sia giusto per te – e naturalmente, volendo, socia… ma questa è una lunga storia). Sono certo di potermi fidare cecamente di te e spero di poterlo dimostrare presto, sostenendo anche iobloggo più sostanziosamente di quanto sono in grado di fare ora.
    Insomma: grazie e complimenti, sinceramente e incommensurabilmente.

  • abreslosojos ha detto:

    Sono arrivata tardi, sono passata a vedere ma il blog è stato sospeso. Mi rimarrà la curiosità.

  • steff ha detto:

    non ho altro da commentare che questo: Darwin aveva ragione!
    http://www.darwinawards.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.