caffè

So perfettamente che l’appellativo corretto per almeno il 99% delle mie manie è rompicoglioni. Ma cristo santissimo, dopo quasi due anni che gli chiedo per cortesia di non riempire – spandendo ovunque (il che già di per se è motivo di nervosismo) – il caffè SUL piano della cucina ma di farlo NEL lavandino, potrò anche incazzarmi se continua a non farlo?!

31 commenti

  • Liquidlullaby ha detto:

    O lo picchi o gli nascondi il caffè. Gli uomini sono un tantino duri di comprendonio.

  • Silvietta ha detto:

    è un dramma che capisco. Riuscire a preparare la caffettiera senza spargere caffè ovunque richiede un’arte segreta e sconosciuta. La pazienza, forse!

  • uluru ha detto:

    Già. A me dà fastidio, per esempio, chi spreme il tubetto del dentrificio nel mezzo, o mette il cucchiaino con il quale ha girato il caffè sulla tovaglia, pur trattandosi di quella lavabile.
    Per il cucchiaino ho risolto, per il dentifricio..mmm.. mi sembra non ci siano problemi, almeno per adesso

  • anija ha detto:

    Nascondere il caffè. Ma perché è difficile anche fargli capire che a sto punto, piuttosto, lo faccio io ben volentieri, il caffè? Perché continua a insistere a volerlo fare lui? Per uccidermi?

  • IlMale ha detto:

    macchinetta del caffe? con dosatore  no?

  • anija ha detto:

    Ho la macchinetta del caffè, ma anche di quella va riempito il filtro. Ovviamente spandendo ovunque. Tanto il caffè è gratis

  • IlMale ha detto:

     bè la tesi dell’ omicidio stile goccia cinese provocata dal reiterato spandersi del caffè è ingegnosa
    E si il caffè è gratis essendo il tuo   potrebbe volerti ridurre sul lastrico!!!!!
    Smettendo di scherzare, alla mal parata prendi (anzi fagli comprare) un dosatore, almeno risolvi… 

  • SorrisoTriste ha detto:

    Ti capisco. E’ una cosa odiosa, ci sono passata anche io tutte le volte che il mio ragazzo veniva a stare da me quando ero a Roma. Irritante.

  • anija ha detto:

    Fatemi capire: lo fanno tutti gli uomini? Tutti insistono per fare il caffè e spargerlo poi in giro?
    Sicuri?

    No perché se è così, da domani solo donne. Giuro.

  • Liquidlullaby ha detto:

    Io ho risolto con le cialde, ma prima l’ho anche picchiato un paio di volte ^_*

    Chi risce a spargere il caffè dovunque, non ha esattamente la mano ferma. E sono in tanti… non tutti, ma tanti.

  • IlMale ha detto:

    nego! non tutti….
    ma io ho un vantaggino, ho fatto la scuola alberghiera e lavorato nel campo per 15 anni prima di passare all’ informatica… e sono specializzato in caffetteria…. (presente tutti i disegnini fighi nel cappuccio?)

  • anija ha detto:

    No, non è per mano inferma -_-‘
    Semplicemente riempie il dosatore tantissimo, poi lo rovescia nel filtro. Quello che entra, entra.

  • Neme ha detto:

    Manie di grandezza… Credo che il caffè sia come l’ego maschile… tende a spargersi ovunque senza ritegno! Comunque il mio ex ragazzo faceva lo stesso ma con lo zucchero… Dopo un caffè appiccicavo come un moschicida!

  • Liquidlullaby ha detto:

    IlMale, infatti io ho detto tanti, ma non tutti.

    Anija, hem… ti conviene rassegnarti allora.

  • steff ha detto:

    anch’io spargo il caffè ovunque!
    la cosa è migliorata con un dosatore ;p che tra l’altro funziona anche da contenitore per il caffè da tenere in frigo

  • Yumiko212 ha detto:

    Vi assicuro che ci sono anche le donne.La mia ex coinquilina ad esempio,riusciva a spargerlo anche quando il caffe’ era pronto,mentre lo versava.Odiosa

  • Nervo ha detto:

    Ehm…pure io ho questo "difettuccio". Però ne spargo poco poco, e dopo pulisco

  • c.m. ha detto:

    Oh pover’uomo… mica puoi costringerlo a bersi il Nescafé, no?

    Ma metterci sotto uno Scottex, no eh? Che poi lo stesso Scottex viene poi riciclato per asciugare il fornello dalle immancabili gocce di caffé fuoriuscite durante la bollitura e/o per pulire quando lo si versa.

  • anija ha detto:

    Ci mette sotto lo scottex. Ma lo butta fuori dallo scottex comunque

  • c.m. ha detto:

    certo che vi vuole una certa abilità a riuscirci anche con sotto lo scottex… a meno di non usare un cucchiaio di taglia XL e usarlo a mo’ di badile.

  • Lucretia ha detto:

    spargo caffè in giro anche io, è più forte di me (infatti ODIO fare il caffè…), però poi pulisco. u_u
    nel lavandino è scomodo…

  • anija ha detto:

    Ma io ho il lavandino con lo scolatoio (qualche anima pia magari saprà anche come si chiama davvero) di fianco. Lì è facile e basta un colpo di spugna e il caffè non si infila in alcuna fessura. Lui si mette invece sempre a ridosso di qualche stupida fessura, e ogni giorno salta fuori un granello di caffè, da quelle maledette fessure. Probabilmente sono pazza (sicuramente anche pericolosa). No n sarebbe quindi giusto assecondarmi? >_<

  • Lucretia ha detto:

    ah ok, lì si.
    in tal caso hai tutta la mia comprensione (e si, ti asseconderei eccome!) anche se io stessa, a volte faccio questa operazione al di fuori dello scolatoio… certo c’è da dire che io non ho psicopatici nei paraggi!

  • norah ha detto:

    Direi che hai tutti i santissimi motivi per incazzarti. E’ una cosa che non sopporto neanche io.

  • Liquidlullaby ha detto:

    Decisamente sei psicopatica, ma… si si, hai ragione da vendere

  • IlMale ha detto:

     proprio psicotica no , (pericolosa non sò) è il caffè che rende nervosi…

  • flarin ha detto:

    Quando faccio il caffè sporco tutto. Il caffè fuoriesce addirittura se uso il dosacaffè e va a depositarsi ovunque: lavello, tavolo, basamento in granito  tra il forno e il lavello (chissà come si chiama)… Per terra. Spesso il dosacaffè è vuoto e per aprirlo spargo granuli di caffè ovunque. Dalla macchinetta mi esce sempre qualche goccia sui fornelli. Sempre. E’ matematico. Per non parlare di quello che scola dal centro perchè è avvitata male.

    Quando cucino invece, se faccio cose fritte e che quindi implicano l’utilizzo dell’olio non c’è storia. I fornelli diventano una palude.
    Il sugo ovviamente finisce per metà fuori.

    Quando lavo i piatti mi lavo pure la maglietta e a volte i pantaloni. Il lavello diventa una schifezza e mi tocca lavarlo a sua volta. Ovviamente se sto a casa da solo i piatti li faccio una volta ogni due giorni. Ma solo perchè finisco le posate.

    Quando mi faccio la doccia, il bagno è inutilizzabile per almeno dieci minuti per assestamenti climatici e territoriali.

    Quando mi alzo, il letto resta disfatto finchè qualcuno non mi rompe le palle che devo rifarlo. Fosse per me tirerei le lenzuola la sera, una volta coricato e fanculo al mondo.

    Quando mi lavo i denti, spremo il tubetto come capita. E’ solo abitudine che non lo sprema dal centro.

    Ma comunque una volta fatti i disastri li rimetto in ordine – coi dovuti tempi -, soprattutto se tutto questo da fastidio al prossimo. Tanto con tutta l’accortezza del mondo non mi viene naturale essere più attento. E’ che per me queste cose lasciano il tempo che trovano, quindi non ci metterò mai l’attenzione che metterei in altre occupazioni. Posso solo rimediare. Al massimo.

  • laludy ha detto:

    siaaaamo dooonneee…. si siede sul divano, prende il telecomando e cambia, mette sul canale che vuole lui, poi guarda il televideo, lascia il televideo acceso, mette il televisore muto, accende il cd. Allunga i piedi sul divano e fa per addormentarsi. Quando si alzerà, lascerà il divano con i miei cuscini completamente scombussolati. E farà il contropelo al cane sul pavimento appena pulito. Però l’ultima volta sono stata chiara: "Se lo fai ancora prendo il telefono e faccio un’urlata a tua madre.". E’ sbiancato. Ti saprò dire gli sviluppi.

  • uluru ha detto:

    @Yumiko anche la mia ANCORA coinquilina lo fa…e poi non pulisce, tanto c’è una stronza (ossia IO) che lo fa..
    @Anija andatelo a prendere al bar e festa finita

  • wuti ha detto:

    E facciamo conto pari, toh. Questo è il trentesimo. Non mi esprimo nemmeno sul post (vabeh dai un po’ hai ragione) ma mi interessava fare il trentesimo commento per sei righe di post

  • Stefano ha detto:

    Si dovrebbe dire “lavello con scivolo” ma “scolatoio” mi piace di più. D’ora in poi lo chiamerò scolacaffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.