settimana

Stasera aiuto mia mamma a portare manichino e vestiti in un negozio (credo) per farne una vetrina; mi ha già anche assoldato poi per farne le foto; sì perché l’altra sera continuava a dire che le foto che ho stampato su photocity.it (servizio ottimo: appena registrata, le prime 20 foto omaggio, ordinate il 18, trovate il 20 mattina nella buca delle lettere) le piacevano moltissimo e ha deciso che devo fotografarglielo io. In 22 anni non si era mai profusa così tanto a farmi complimenti per qualcosa. Mah.
Domani lavoro, poi un po’ di shopping: i miei jeans preferiti si sono rotti; prevedibile, visto che li ho da almeno quasi 6 anni. E all’outlet di vicolungo non c’è proprio niente, di decente; io questi orridi jeans a sigaretta, che si avvinghiano alle caviglie, oppure corti a metà polpaccio (la lunghezza più stupida che potessero inventarsi) non li sopporto. Rimpiango tanto le zampe d’elefante, o perlomeno jeans che vadano giù appena un po’ svasati.
Giovedì pomeriggio ho un incontro a Milano con il Technical Director e il Responsabile Produzione Web di una Web Company decisamente di rilievo. Ci hanno contattati per un’eventuale integrazione di iobloggo. Come sempre coltivo internamente la vana speranza che rimangano impressionati dal mio operato e mi offrano seduta stante un posto da collaboratrice interna con uno stipendio che sia il doppio di quello attuale (uno stipendio medio, insomma), in modo da dire finalmente addio ai lavori esterni che mi fanno andare in confusione, si sovrappongono, non si possono rifiutare perché servono, anche se sei già sommerso. Vane speranze, già. Ci vorrebbe fortuna, e io ho smesso di sperarci, nella fortuna cieca.
Intanto, giovedì pomeriggio sono lì e vado poi da *lui*, andremo a berci una birra, sotto settimana, come le coppie normali; chi può farlo non capisce quanto sia importante, quando manca.

6 commenti

  • Liquidlullaby ha detto:

    Buon divertimento e buon lavoro. E in bocca al lupo per il resto.

  • daffodil ha detto:

    andremo a berci una birra, sotto settimana, come le coppie normali; chi può farlo non capisce quanto sia importante, quando manca

    eggià, e purtroppo io lo capisco fin troppo bene..

    ogni tanto passo
    un bacio Anija!

  • Clairvoyant ha detto:

    anche i miei pantaloni preferiti sono strappati… diciamo che hanno le prese d’aria come le macchine sportive
    In bocca al lupo!

  • mendo ha detto:

    Per esperienza (e per studio): a meno di un vero miracolo, loro non ti offriranno MAI un lavoro se tu non glielo chiedi.
    Però se tu durante l’incontro, o meglio alla fine, te ne esci con un "tanto per curiosità, voi state cercando qualche web designer al momento?", o qualcosa di simile, secondo me le probabilità che ti chiedano un curriculum sono altissime. Curriculum che casualmente tu avrai con te ovviamente

    Chiedere non fa male e anzi se fatto al momento giusto, a fine incontro quando la questione principale e’ chiusa, rispetti l’etichetta di ste cose.

    tra l’altro loro vi hanno contattato, quindi sono interessati e quindi di certo non pensano che tu sia incapace. Vai tranquilla e provaci: secondo me va a finire bene.

    In bocca al lupo (e spero non sia Fastweb. E se lo è, spero siano cambiati i dirigenti perche’ con me all’epoca furono tutto tranne che onesti).

  • lanz ha detto:

    in bocca al lupo e.. occhi bene aperti!!

  • wuti ha detto:

    Tentanto disperatamente di fare login su iobloggo (qualche oscura forza stasera me lo impedisce ma NON è una richiesta di assistenza via blog, so che potresti uccidermi) ti dico che io sono uno di quelli che la birra a metà settimana non se l’è potuta prendere per una anno, un mese e quattro giorni.
    Anno meraviglioso, ma si può anche sentire l’astinenza da una birra, quando è legata alla compagnia di una certa persona.

    Salutino.
    Andre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.