domenica

Tristezza diffusa. Solo questo.
Ho visto circa cinque film (o forse di più) in due giorni.
Domani si torna in ufficio.
Le uniche due persone che voglio sono le uniche due persone che non posso avere.
Quando vado a dormire non ho nessuno a cui augurare buonanotte.
Nè tantomeno da stringere, o da cui farmi stringere.
E di domenica tutte queste cose arrivano con attaccato dietro un masso enorme, che pesa come non mai.
Vorrei poter staccare un attimo i circuiti delle zone emotività, sensibilità, tristezza, malinconia. Lasciandomi, quindi, con niente.

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.