the worst can’t be that bad

Oh maaaaaaan

cantavo in macchina.
per stare un po’ meglio, allontanare i pensieri che stamattina il sogno ha avvicinato violentemente.
giornata piatta in ufficio, di quelle che non puoi far altro che pensare ai cazzi tuoi, quando è l’ultima cosa che dovresti fare.
vorrei ubriacarmi stasera. ubriacarmi e una volta ubriaca parlare con qualcuno di fidato. come tempo fa. ma c’è poca gente fidata ormai. il rapporto la persona con cui parlavo di più si è congelato da un bel po’ di tempo … un altro non ‘è mai perchè è con la tipa e ci sono altre discussioni in mezzo …
cazzo. cazzo cazzo e cazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.