come volevasi dimostrare

mi fa una domanda a cui io rispondo e intanto gli porgo un’altra domanda
e come volevasi dimostrare, lui che fa? scompare.
è passato ben un giorno, ha scritto su altri blog, ma qua ha snobbato la domanda che gli ho fatto in sua risposta.

oltre ad insegnare che non si dice “che schifo” prima di conoscere, non gli devono aver insegnato che non si fa una domanda e poi si va via senza sentire una risposta.

strano, io ero in un asilo comunale, normalissimo, eppure ste cose me le hanno insegnate.

meglio non sapere il latino perfettamente ma sapere le basi della vita sociale. molto meglio. si evita di passare per buffoni e maleducati.

4 commenti

  • Wind ha detto:

    Che asilo di scarso valore hai frequentato, non ti hanno insegnato, nemmeno, che a domanda non si risponde con altra domanda. Ad ogni modo guarda che la mia non era ironia, solo mi chiedevo se sei così al naturale o dopo aver assunto stupefacenti, se tu assicuri di non essere dopata perché non dovrei crederti? Evidentemente sei un’idiota nature, contenta tu… e poi non dire che non torno, se non ti affollo l’area commenti è solo per lasciarti il tempo di trovare nuovi adepti.

  • anija ha detto:

    te non chiedevi. affermavi. c’è differenza.

    se io ti chiedo se sei un coglione, è una domanda. se io dico che sei un coglione, è diffamazione.

    inoltre, la tua domanda era retorica, era solo una parentesi perchè non ti ricordavi più cos’avevi detto il giorno prima.

    e sull’idiozia, contento te di valutarmi così, non c’è nessun problema.
    mi piacerebbe sapere cos’hai fatto – minimamente – o realizzato nella vita per considerarti così superiore.

  • Wind ha detto:

    Era un’affermazione lanciata nella, vaga, speranza tu usassi l’ancora di salvataggio che ti era stata gentilmente offerta, in fondo se l’idiozia è dovuta a cause esterne può essere curata, quella congenita è difficile da debellare. 

  • anija ha detto:

    e sull’idiozia, contento te di valutarmi così, non c’è nessun problema.
    mi piacerebbe sapere cos’hai fatto – minimamente – o realizzato nella vita per considerarti così superiore.

    le persone che sanno solo parlare, come te, mi fanno una gran pena. nella vita amo giudicare una persona in base a quello che fa, non alle parole che dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.