Quindi ho rinunciato al portapantaloni ikea in favore di una serie di ripiani, meno comodi, meno belli, ma in cui c’è il quadruplo dello spazio. La cassettiera nuova è lì da montare, assieme alla struttura da parete per il disimpegno (le mie scarpe fornicano di notte e al mattino sono sempre di più), quella vecchia sarà da spostare e ci sarà da rivoluzionare tutta la sistemazione attuale degli armadi. Poi ci sono le mensoline da montare e l’antina per trasformare la vasca in una doccia, con annessa colonnina doccia e soffione. Tutto questo campeggia, inscatolato, nella mia cucina e fa feste fino a tarda notte. Assieme al lettore DivX nuovo, suppongo, che dopo tre giorni non legge più i dvd originali (e io non ho tenuto nessuno scontrino). E noi stasera invece di sistemare cose, ce ne andiamo a guardarci Inglourious Basterds.

E poi: ho fatto le scorze d’arancia candite (seguirà ricetta nel caso siano mangiabili), anche a forma di stellina per i futuri cupcakes al cioccolato. Le piastrelle del soggiorno+cucina della casa di Biella sono rovinate e c’è da capire come fare (sconti, cambi, vedremo). Tra poco ci aspetta un weekend fuori porta a Firenze gratis, grazie alla settimana del baratto, ma prima dovrei riuscire a trovare il tempo di scaricare dalla macchina le foto di due mesi fa fatte in baita. E poi, è autunno, ho voglia di aperitivi serali, quelli dentro al caldo quando fuori fa buio, e di cenette a casa come la pizza di ieri sera.