domani sarà il 1 novembre.
io e night andremo a un pranzo con tutti i miei parenti, saremo circa una trentina. Sarò felice di vederne circa una decina.
Un po’ di tempo fa, al funerale di una mia zia acquisita che non avevo quasi mai visto, ho incontrato la coppia di zii che abitano nello stesso condominio di altri zii. Solo un piano più su. Io sono stata allevata da mia zia Emma e mio zio Enrico, che tutt’ora vedo ogni due settimane circa a casa di mia cugina, quella con le due bambine piccole.
Al piano di sopra abitano mia zia Nelli e mio zio Nando. Che è anche il mio padrino. Da quando me ne sono andata di casa, e son passati … beh quasi due anni … mai una telefonata. Non hanno neanche alzato il telefono per chiedermi “stai bene?” “hai bisogno di qualcosa?” Nè gli auguri di natale, compleanno, niente.
Che schifo.
Dicevo, al funerale, ci troviamo pericolosamente nello stesso raggio d’azione io, mia madre, e sti due. Mia madre, come sempre in buoni rapporti con tutti – ahah – gli fa “Deh, l’Andrea e il Simone (i loro due figli) non si fanno vedere neanche morti eh!” e lei – con tutta la sua spocchia veneta “ah beh ma anche le tue figlie non scherzano eh! Nè angelica?” io la guardo, guardo mia madre, mi metto a ridere e me ne vado. Incredibile. Dovrei perfino andarli a trovare.
ahahahah

ci sarà da ridere domani