avrò scritto pirla sulla fronte

Insomma. Dalla vecchia ditta in cui lavoravo dovrebbero arrivare la busta paga di settembre (ho fatto un giorno, ma l’ho fatto) con liquidazione e cose varie (ferie non fatte, tredicesima). Nulla. E’ normale che al 16 del mese uno se lo aspetti, no?
A settembre doveva arrivare anche un bonifico per la chiusura di un lavoro. Qualcuno l’ha visto?

Ma cristo. E’ così necessario rincorrere i soldi? E’ necessario andare sempre in giro a chiedere cento volte di essere pagati per essere pagati? Non potrebbero pagare subito, o al massimo al primo sollecito? Io quando ho debiti di anche solo dieci euro non ci dormo la notte.

20 commenti

  • Hevia ha detto:

    l’unica è munirsi di coltello ( o anche pistola se preferisci le armi da fuoco alle armi bianche) e andare a chiarire di persona dove sono finiti i tuoi meritati soldi così qualcuno si da una mossa. [roba che se stessero buoni, risparmierebbero i 200 euro di spese di spedizione per i solleciti e telefonate ]

    Non so se capita anche a te, ma se manchi un pagamento anche misero (15 euro ad esempio ) ti rincorrono con solleciti ogni 15 giorni, telefonate e minacce di passare tutto al "loro ufficio legale"

  • rattodisabina ha detto:

    e scommetto che sul lavoro erano pure intransigenti….

    è per pagare che c’è sempre tempo…’stardi.

  • anija ha detto:

    Hevia: cribbio, se mi capita! Una volta dall’EnelGas mi hanno contattata come se fossi con un piede nella fossa per molto meno di quello che sto aspettando io :|

    Ratto: c’è da dire che dall’ex posto di  lavoro non me lo sarei mai aspettato – mai avuto problemi a pagare – e non mi fanno nemmeno tanto innervosire (confido che si siano dimenticati o ci sia qualche motivo). Solo che, insomma, tutti a me?

  • gmz ha detto:

    le università sono piene di avvocati.

    ora sai quali saranno i loro compiti.

    il recupero crediti è un mercato in continua espansione.

  • IlMale ha detto:

    teoricamente potrebbero mettere tutto insieme,  è da vedere se ti liquidano a 30gg dal licenziamento  o oltre.. (non mi rammento più il massimo consentito..)

  • Hevia ha detto:

    manda loro un sollecito, avvisandoli che passerai la pratica al TUO ufficio legale magari è la volta che si spaventano e si muovono a pagarti

  • Stefano ha detto:

    Dovrebbe arrivarti in questi giorni. Non possono liquidarti prima che l’ISTAT abbia pubblicato sulla GU il coeff. di rivalutazione TFR. Se non ti arriva nulla per fine mese, mettili in mora.

  • Nina ha detto:

    mettili in mora…si spaventano per ste cose..sembrano fortini inaccessibili..ma hanno la paura fottuta di guerre con i sindacati….

    Giocherellano con la tua vita fin tanto che non gli arriva la corrispondenza con la firma Avv.tal dei tali…veramente a me è bastato anche un Dott. !!!!!

  • anija ha detto:

    Li ho sentiti ieri: essendo un po’ alta la busta paga (comprensiva di TFR) chiedeva se era un problema versarmi tutto il prossimo mese (inizio novembre – perché al contrario delle grosse aziende dove lo stipendio arriva l’ultimo venerdì del mese corrente, lì arrivava entro i primi giorni del mese dopo :D); gli ho risposto che non c’è problema
    Però: mandare almeno un’email per dirmelo? Vabbeh Confido nelle dimenticanze senza interesse!

    Rimane ancora la chiusura del lavoro di settembre che non posso mettere in mora ovviamente (capitevelo il perché :D). Ho chiesto di essere contattata, vediamo quanto mi fa aspettare

  • Stefano ha detto:

    sarebbe quello delle “strane password” ?

  • winter ha detto:

    Sapessi quanto mi fa impazzire questa cosa. A me hanno fatto aspettare mesi (ottobre incassato giugno, lavoro di maggio) per cui ho deciso di andare al mare a febbraio:fa meno caldo e si risparmia sull’ombrellone. Però il costume nuovo credo di comperarlo ad aprile, così risparmio sull’uovo di cioccolato. Per l’albero di Natale chiaramente meglio attendere il mese di agosto. Sai, gli aghi di pino non cadono più…

  • Viaggiatore ha detto:

    Solo per chiarezza e puntualizzazione l’azienda ha un anno di tempo per versare il TFR. Questo per legge.

  • anija ha detto:

    Un anno intero?!
    Pensavo molto meno. A questo punto mi sfugge l’utilità del tfr.. non dovrebbe essere qualcosa per assicurarmi la sfamatura mentre cerco un nuovo lavoro?

  • Viaggiatore ha detto:

    In parte si… però considera anche che ci sono piccole ditte con magari solo 3 dipendenti ultrafedeli che lavorano da 35 anni… L’aziendina che magari fattura 100.000 euro l’anno dovrebbe sborsarne 40.000 tutti d’un colpo per l’uscita di un lavoratore… probabilmente chiuderebbe.

    Questo è il motivo per cui nella nuova finanziaria non viene tolto obbligatoriamente il tfr alle aziende sotto i 50 dipendenti.

  • anija ha detto:

    Verissimo! Però invece che dare un anno avrebbe più senso dare a queste aziende la possibilità di rateizzarla per un anno (ma anche due). In modo da garantire che per i mesi successivi alla fine del rapporto di lavoro ci sia almeno l’equivalente della busta paga. Però ormai ho capito che questo mondo non è fatto per chi è solo: è fatto a misura per chi ha qualcuno che gli copre le spalle (coppie, etc.)

  • Viaggiatore ha detto:

    In teoria l’anno di tempo serve proprio a rateizzare il tfr. Molte aziende fanno così.

    Poi è ovvio che esistano anche gli "eccessi".

    Ci sono ditte che hanno avuto buoni rapporti col dipendente e, avendo disponibilità economica, pagano subito… come pure ci sono aziende che ci marciano e aspettano l’ultimo giorno… Questo dipende dalle persone, ovviamente.

  • anija ha detto:

    Eh già, e quando si tratta di soldi le persone si rivelano spesso peggio di come si pensava.
    La ditta precedente in cui lavoravo mi aveva fatto aspettare qualche mese in effetti. Comunque nel post più che lamentare il tfr che non arrivava (anche perché davo per scontato non l’avrebbero pagato subito) era il fatto che nemmeno la busta paga (seppur di un giorno) fosse arrivata e nessuna comunicazione a riguardo diciamo che secondo me sarebbe carino far sapere a chi conta su determinati soldi per vivere quando gli arriveranno

  • Viaggiatore ha detto:

    Però io spero con tutto il cuore per te che non ti basi su un giorno di stipendio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.