dei rapporti di buon vicinato

Cazzo, perfino la tv a tutto volume sarebbe più sopportabile, con le sue stupide vocine. Ma ormai ho perso le speranze. Io ogni tanto mi chiedo se sentono qualcosa di quello che ascolto io, quello che generalmente si chiama musica e che è piacevole e bella da ascoltare; certo, i gusti son gusti, però, qua cazzo si esagera. Non puoi alle 11 del sabato mattina mettere su canzoni napoletane a ripetizione che le sento come se avessi la cassa dentro l’orecchio. Ti piacerà la musica alta (!) ma se ci sono i muri sottili, ci sono i muri sottili. Poi mi danno della persona chiusa quando dico « se ne tornasse al suo paese ». Ah, per me può anche andarsene in alaska, basta si levi da sotto il mio appartamento!

7 commenti

  • Robi ha detto:

    Uh, la gente pensa che ogni volta che uno se la prende con un meridionale/immigrato/straniero di qualsiasi genere sia per razzismo… invece, guarda un po’, succede che anche il meridionale/immigrato/straniero di varia sorta sia uno stronzo, o semplicemente o un rompiballe, e che magari uno se la prende per questo e non per il paese di nascita…

    Ma naturalmente se ti permetti di incazzarti con un non-bolzanino è perché sei una stronza nazista, ricordatelo.

  • winter ha detto:

    Ma….Roberto Murolo o Gigi D’Alessio?Perchè non dico che alle 11 di mattina faccia molta differenza, ma quasi.

  • Lex ha detto:

    La musica napoletana?
    La odio, tanto quanto quella da discoteca tunz tunz…

  • Anya78 ha detto:

    come ti capisco!!! i miei vicini sono una famiglia di piscopatici!! tra urla, musica, televisione e crisi isteriche ogni tanto mi verrebbe voglia di andare da loro e dargli una fucilata!

    infatti non vedo l’ora di cambiare casa…

  • laludy ha detto:

    Di grazia attorno al mio abitacolo ci stanno un appartamento vuoto e uno di una 84enne che ha solo il difetto di fare il bagno alle cinque di ogni mattina (sopportabile). Sempre sul pianerottolo sta un 50enne che ama la lirica (che io detesto), specie ad alto volume. Sotto e sopra ci stanno i brasiliani. Questo significa salsa, pausini e ramazzoti a palla, ma tant’è. La musica napule dà sui nervi anche a me.

  • anija ha detto:

    #winter
    Perché, secondo te li (ri)conosco?!
    Comunque erano tipo canzoni popolari -_-‘

  • gmz ha detto:

    nel mio appartamento gli inquilini di sotto usano il corridoio del palazzo come se fosse il corridoio di casa… manca solo che ci mettano un mobile con specchiera e un divanetto e siamo apposto…

    bastardi…

Rispondi a anija Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.