dai dai supporta i mobili del nuovo appartamento

Mi è arrivata una email stamattina.
Una delle tante email che ricevo ogni giorno (soprattutto da chi chiede assistenza per iobloggo, i miliardi di costantinodipendenti) che non sono logiche, cioè o hanno tutto scritto nell’oggetto, oppure hanno l’oggetto e poi un testo insignificante.
Subject: dai dai supporta i mobili del nuovo appartamento
Mail: 1 scherzo??? e in cambio???
Suppongo voglia significare
La scritta sul tuo blog "dai dai supporta i mobili del nuovo appartamento" è uno scherzo? E in cambio cosa dai?
Ma a parte l’ortografia/grammatica dubbia.
Quello che mi chiedo innanzitutto è:
1.
Per quale motivo questa persona non ha fatto come gli altri 300
visitatori quotidiani e ha semplicemente ignorato questa scritta,
invece ha aperto il programma di posta e ha scritto questa email? Ok,
ci ha messo poco, visto il risultato, ma veramente: nella vita ci sono
tremila cose migliori da fare in quei 3 minuti usati per l’operazione
più inutile del mondo.
A parte questo, mettiamo che qualcuno sia
veramente incuriosito e voglia davvero chiederne motivo, capire cosa mi
ha spinto a mettere tal frase nel mio fantastico template.
Allora,
la domanda "e in cambio?" potrebbe esser considerata parecchio
offensiva. In cambio cosa? E che genere di persona sei se per ogni cosa
devi avere un tornaconto? E se vuoi un tornaconto e io non lo
specifico, non lo avrai, quindi ignora, ripeto, IGNORA la scritta e tira dritto per la tua webstrada.
Veniamo al dunque.
Due
sabati fa sono andata da casa mia alla stazione. Sono stata fermata 5
(cinque) (cinque!!!) volte da ragazzini che chiedevano i soliti due
euro da donare, per le motivazioni più assurde e che onestamente non mi
interessano soprattutto quando il mio treno parte di lì a un minuto.
Ma
mi sono detta "Tutti chiedono queste donazioni. Ci provano. Centinaia
di persone li ignoreranno, poi troveranno la persona che glieli darà.".
E i motivi per cui la persona li darà saranno esclusivamente suoi.
Nella maggior parte dei casi, al benefattore, non importa neppure la
causa, ma importa fare un azione per star bene, per far star bene, per
togliersi un peso, per sentirsi a posto, per quel che gli pare. E anche
quando la causa importa, lo fa comunque per se stesso. E non chiede un
tornaconto accidenti.
Ora, io non sono un senzatetto, e non sono
malata d’AIDS. Non sono nemmeno orfana. Ma mi trovo in una situazione
in cui se passasse di qua qualcuno di estremamente ricco che si
affezionasse alle mie vicende e decidesse di darmi 10 euro che tanto
per lui 10 euro sono un inezia, a me farebbe comodo. C’è chi vince
all’enalotto, chi vince la macchina in palio con un concorso sul
giornale, io ci provo in questo modo.
Non posso?

7 commenti

Rispondi a sakai Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.