contatto verbale /2

– Pronto?
– Ciao
– Ciao
– Guarda che ho controllato, ma il tuo stipendio continua a non arrivare
– Mh si lo so, è arrivato a me direttamente.
(ma brutto stronzo figlio di puttana, costava molto una telefonata per avvisarmi? e io, cretina che non sono altro, vado anche a preoccuparmi di versarti appena arriva il tuo stipendio che tu, brutto coglione, non sei stato capace di dirottare su un altro conto!) mi guardo attorno e penso che madre, zia e cugina della sara forse non avrebbero gradito una frase del genere. Digrigno i denti, mi mordo la lingua e mi calpesto le palle, se le avessi
– Ah grazie, una telefonata per avvisarmi forse ci stava.
– …
– Vabbeh, ciao eh.

E si, finalmente ho questa nastratrice e finalmente mi disferò di tutte le sue inutili cazzate che albergano nella mia casa.

3 commenti

  • bollesan ha detto:

    io dovrei buttare metà della roba nella mia camera, ma non ci riesco.

    ps ma gli str***  li trovi tutti tu?

  • a sto punto ha ragione LUI! 

    Voi farti del male? Avanti così che te ne farà ancora.

    Piglia le sue cose, mettile in un paio di sacchi neri, depositali da qualche parte, senza dire nulla a nessuno (e scriverlo qui…) e amen.

    Gettati tra le braccia di quello che ti rende felice e dimentica

    La vita è troppo bella per sprecarla dietro ai fessi

  • anija ha detto:

    bollesan: sì. comunque io ci riesco benissimo a buttar via tutto, solo che non avevo la nastratrice per fare gli stupidi scatoloni.

    diego: hai ragione su tutta la linea. ma dev’esserci qualcosa di sbagliato in me che mi fa preoccupare per la sorte di una persona con cui ho completamente condiviso la mia anima per tutto questo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.