ally mcbeal

05/07/04 – 20.10 – ALLY MC BEAL – UN INCONTRO FORTUITO
AHHH Si ME FELICE!

qualcuno mi dice invece cos’è questo?
oggi – 01.30 – WITCHBLADE – IL CACCIATORE

6 commenti

  • Lucretia ha detto:

    Witchblade è un fumetto, disegnato superbamente quando era Michael Turner a farlo… non amo i fumetti, non l’ho mai letto (fatta eccezione per un paio di numeri), ma graficamente è splendido. Insomma, da questo fumetto, ci hanno fatto un film  (che non ha avuto molto successo, non so neanche se sia uscito in italia) e questa serie di telefilm, che non ho mai visto.

    http://www.witchblade.com

  • anija ha detto:

    conosco il fumetto, ho tutti i numeri. il film l’hanno dato in tv una volta (dio che cosa orribile).
    il telefilm in america aveva avuto successo … provo a guardarlo stasera allora!

  • brian ha detto:

    Anch’io conosco benone il fumetto, sono curioso di vedere i telefilm.

    Sara :sbavazz:

  • Eric ha detto:

    Il fumetto a me fa cagare. Turner sarà bravo come pinuppista (come disegna lui la passera, poco ce n’è) ma come storytelling è ampiamente deficitario. Spettacolare, d’impatto, ma secondo me rimane una serie di disegni cool buoni giusto per far felici adolescenti in crisi ormonale. La Top Cow m’è sempre parsa il naturale proseguimento delle fighissime (ma becere) vecchie serie Image. Tutto molto figo, ma du palle…

    In realtà non ne hanno mai fatto un film, ma solo un pilota per questa serie televisiva (l’unico che ho visto) e a me è parso decisamente trash. Il telefilm me lo voglio perdere volentieri.

  • anija ha detto:

    a me il fumetto piace invece, piace per la storia, qualcosa di diverso dai soliti manga.

  • Eric ha detto:

    Beh guarda, io tra manga e comics, preferisco di gran lunga i comics. Fermo restando che la qualità media degli uni e degli altri fa comunque cagare. Però i capolavori del comics (tanti: “Watchmen”, “Sandman”, “V for Vendetta”, “From Hell”, “Sin City” e quant’altro) sono migliori di quelli del manga (personalmente credo giusto “Devilman”, “2001 Nights”, “20th Century Boys”, “Lone Wolf and Cub”, “L’Immortale” e poco altro).

    Credo siano due mondi troppo diversi, improponibili.

    “Witchblade” è di forte impatto grafico, ma rimane un’opera pop. Che può piacere, essere divertente, leggibile, appassionante. Ma che come qualità intrinseca non credo proprio spicchi. E non ce l’ho nemmeno con il fumetto mainstream in genere, perché secondo me ci sono prodotti “facili”, popolari, ma in ogni caso fatti meglio, come “Planetary”, “Authority”, “the Ultimates” o “Ultimate Adventures”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.