kamiG scrive:
mmmmmmm… ho cambiato lavoro da luglio, è un pochetto pesante, ma se stai male in un posto…… ricordati che ci passi dentro 8/10 ore della giornata.

E anche altri hanno commentato…
il problema … il freno che mi tiene dal cercare un altro lavoro, è questo: a me piace questo lavoro. Nonostante le persone insopportabili, nonostante le ore di straordinario, nonostante lo stipendio da fame, nonostante tutte le ingiustizie, a me continua a piacere.
Sigh. Mi hanno in pugno.

5 commenti

  • paolog ha detto:

    e non pensi al tuo amico al piano di sotto? Non puoi cambiare lavoro ! Ciau

  • TeTraPaQ ha detto:

    Rassegnati: gli scleri con i capi e le notti insonni davanti ad un monitor fanno parte del gioco… E’ il fascino perverso e “morboso” che c’e’ nel fare il programmatore. Ti assicuro che un giorno lo ricorderai come un momento fantastico. Non ti lasciare abbattere e vai avanti per la tua strada. Hai talento da vendere.

    Mr.T

  • anonimo ha detto:

    “..gli scleri con i capi e le notti insonni davanti ad un monitor fanno parte del gioco… ”

    questo si potrebbe “accettare” se i capi fossero persone competenti, ma non e’ questo il caso. Le loro conoscenze di programmazione sono rimaste a quando sono usciti dall’universita’, questo comporta una fossilizzazione che nulla di nuovo puo’ offrire.
    Solo per questo bisogna andare altrove, rimanere fermi, fa solo del male a noi.

    “..Ti assicuro che un giorno lo ricorderai come un momento fantastico..”

    Anch’io pensero’… anzi no.

    “..Non ti lasciare abbattere e vai avanti per la tua strada. Hai talento da vendere. Mr.T”

    PIENAMENTE D’ACCORDO.
    Impara piu’ che puoi cose nuove, giovera’ a te e nel tuo lavoro, e il fegato riprendera’ le sue giuste dimensioni

  • kamig ha detto:

    Ci sono delle scelte da fare nella vita, alcune facili, altre difficili… ma sono sempre scelte. Io quando devo prendere decisioni come questa, penso sempre a quale delle varie soluzioni mi porterà il minore disagio. Io avevo una webagency ben avviata (5 anni di lavoro alle spalle), ma per motivi personali ho deciso di uscire dalla società, questo ha comportato dei cambiamenti nella mia vita: ho perso due cari amici, ho dovuto ricominciare tutto da capo. In compenso adesso ho nuovi stimoli e lavoro con una nuova persona che rispetto parecchio dal punto di vista lavorativo… ho perso qualcosa, ma ho guadagnato qualcos’altro……. Non credo esista la soluzione indolore in casi come questi.

Rispondi a TeTraPaQ Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.