E’ quasi Natale, i pochi regali li ho finiti da un pezzo, lo stress avanza sovrano, mio padre tornato a casa dall’ospedale ha inspiegabilmente smesso di bere da un giorno all’altro pur non avendo nemmeno mai compreso fino in fondo di essere ricoverato per cirrosi epatica in stadio avanzato, la depressione da natale più stress accumulato nell’ultimo anno avanza sovrana, mia madre procede sulla sua strada del non ritorno di scelte che non condivido e non voglio nemmeno più esserne messa a conoscenza, venerdì finirà il mondo e io non posso fare altro che pensare che se succedesse sarebbe veramente bellissimo.