Scrivo talmente poco che ogni volta che faccio un nuovo post devo aggiornare due plugin.

In questi giorni passati via veloci dove non dovevano e lenti come la morte nelle ore peggiori, con un umore che rispecchia bene o male il tempo che c’è fuori dalla finestra, ho pensato una cosa che non pensavo da tempo: “questo dovrei postarlo”. E allora facciamo una lista, che perlopiù sono cose belle!

– Prima di tutto il tempo, finally, benvenuto autunno, addio stupido caldo.
– La macchina nuova, finally anche lei. Siamo arrivati a fine mese con a malapena i soldi per mangiare, e non è affatto un eufemismo, ma siamo riusciti a dare un bell’anticipo – considerando le finanze troncate di netto dall’acquisto casa + matrimonio. E’ una clio grigia (a cui cambieremo presto colore) super accessoriata in quanto ex macchina aziendale. Dalla mia punto vecchia 15 anni sono passata a una macchina in cui collego lo smartphone via bluetooth – è stato uno shock tecnologico. L’altra sera andre stava parcheggiando, il telefono suonava ma lui non rispondeva perché era praticamente arrivato e ha risposto automaticamente la macchina dicendo che era impegnato a guidare. La chiameremo kit? :D
– I ladri di avatar – questa non è positiva ma fa ridere “Volevo sottolineare che quella non è la tua faccia ma il tuo avatar e “tuo” è relativo…“. Non sapevo di non avere più nemmeno il diritto di considerare universalmente mia la mia faccia. Ma evidentemente sono talmente awesome da fare autoscatti che non sembrano fotografie di una persona reale (lol).
– Ho ricominciato a leggere le cronache del ghiaccio e del fuoco, questa volta in inglese. Finirò quando immagino si sarà conclusa la saga.
– Le analisi di andre – ecocardiosalcazzo – evidenziano che ha un bel nulla di quello che poteva sembrare dall’ecocardiogramma, e anche questa preoccupazione è andata.
– Mi sono finalmente decisa a cercare su google il mio problema dermatologico. Dopo una vita passata a sentirmi chiedere perché avevo la pelle ruvida, a sentirmi dare con facce sagge le più disparate e stupide spiegazioni: non metti la crema mattino e sera (sarò l’unica al mondo eh), è la ceretta (che non faccio), devi usare il guanto di crine, ce l’avevo anche io – finalmente scopro che fuck you all, è una cosa genetica; non si cura; non va via. O mi trasferisco al mare, un mare dove sia sempre estate, o uso una crema piena di acido salicilico, urea e acido lattico e finché uso quella dovrebbe passare; stasera cominciamo la prova.
– Il battesimo della nipotina/figlioccia si avvicina, le torte sono state collaudate, questa settimana mi metterò sotto con le decorazioni dei cupcakes. Il tavolo prevederà meringhe rosa, una cinquantina di cupcakes rosa (la ricetta per l’impasto bianco è stata definitivamente approvata e la posso colorare come voglio!) decorati di bianco e rosa, confetti fruttati, marshmallows rosa e tre rose cake – al cioccolato+ganache di al cioccolato, al cioccolato+ganache al cioccolato bianco e plain+crema al mascarpone, tutte e tre rigorosamente rosa, con diametri da 35 a 20cm. Dico un altra volta rosa e vomito. Ah, e cerco un vestito rosa.
– Il resto, il post precedente… resta, ma forse ce la stiamo facendo. Intanto, non ci penso.

That’s all, folks!