Tra una storia e l’altra non andiamo al cinema da una vita: quando abbiamo tempo, non ci sono film belli. Quando ci sono film che interessano, andiamo e li hanno tolti dalla programmazione senza motivo (come Shame, che mercoledì doveva esserci da planning e invece no). Insomma, ieri sera finalmente dopo la spesa andiamo, compriamo i biglietti per Millenium, una scatola di popcorn di carta (Arcadia io ti odio, se solo tu non avessi sale così belle…), un sacchetto di caramelle, una coca e una coca light e ci infiliamo in sala. A film iniziato. Spiego velocerrima a jd gli antefatti avendo letto i libri, e guardiamo. Poco dopo la scena dello stupro (che potevano anche fare più sottointesa, imho) jd mi chiede dov’è il bagno, reprimo un “ti pare che mi chiamo arcadia di cognome?”, bofonchio “non so” e mi reimmergo nella visione mentre esce. Dopo qualche minuto che non torna comincio a innervosirmi, ma tanto non sta succedendo niente nel film. Dopo circa 15 minuti e praticamente 6 milioni di eventi irriepilogabili l’incazzatura sale notevolmente e mi incammino a passo pesante verso la porta. Esco e me lo trovo seduto su uno sgabello con un pacchetto di ghiaccio sulla faccia :O
E’ svenuto di faccia mentre usciva… domenica sera conclusa con marito ammaccato (sembrava avesse fatto a botte) e 16€ letteralmente buttati; non mi ricordo nemmeno come finiva il libro, quindi ho pure l’amaro in bocca di non sapere chi è l’assassino! wtf.