Dunque, approfitto del nuovo template (finalmente!) per postare l’aggiornamento weekend.
Il primo weekend di lavori è iniziato con la cameretta già spavimentata la domenica prima e la sala spavimentata giovedì da jd (che ha affermato non ripistrellerà mai più niente; ah, ingenuo!). Questo weekend io ho, nel dettaglio e con l’aiuto della mia futura suocera: scartavetrato tutti gli zoccoli di acciaio riciclato per far andar via le incisioni (avete idea di quanti zoccoli ci siano in una casa? io ora ce l’ho, e non è una bella idea), pulito trecento volte gli stessi pavimenti, smontato l’armadio più grande che abbia mai visto tirandomi addosso tutto quello che potevo, pulito suddetto armadio, aiutato a portare su quelle piccole e vi lascio immaginare quanto leggere piastrelle della sala, rimosso il bordino decorativo barocco in polistirolo dal muro della cameretta, pezzettino per pezzettino. Nel frattempo gli uomini di casa hanno piastrellato la cameretta, tolto la colla che c’era sotto il polistirolo, spiastrellato il bagno, fatto un muro in cucina per togliere il dislivello della colonna, piastrellato l’80% della sala, rimosso le macerie, fissati gli zoccoli nella cameretta. Non ho fatto praticamente niente, io, eppure sono morta, letteralmente. Fino a ieri l’idea di alzare un braccio era semplicemente inaccettabile.
Il prossimo weekend abbiamo in programma di sistemare il bosco in balcone estirpando quasi tutto eccetto l’acero, finire di piastrellare la sala e piazzare le piastrelle dietro la cucina, piastrellare il pavimento del bagno, spiastrellare e iniziare a piazzare il parquet in camera. Insomma, si vede la luce in fondo al tunnel, e mancano ancora ben 20 giorni al trasloco effettivo. Nel frattempo mi districo tra allacciamenti vari, che sembrano essere andati tutti lisci… troppo lisci. Vedremo ;)

Dimenticavo! La gallery la trovate qui: