Dunque, manca poco più di un mese alla data teorica del rogito e tutto tace. Siccome stiamo comprando e prenotando mobili, comincio a sentire la necessità di avere qualche aggiornamento da una a caso delle persone che dietro lauto compenso ci seguono e quindi sguinzaglio (leggi: imploro) andre nel fargli fare qualche telefonata.
Ecco il quadro che ne esce:
– l’agente immobiliare ha cambiato lavoro =_= ci segue praticamente per cortesia.
– al venditore è andato male l’acquisto e vorrebbe rogitare il più tardi possibile.
– noi abbiamo trovato i nuovi inquilini e vorremmo rogitare il prima possibile.
– la delibera del mutuo è scaduta
– il nostro consulente bancario ha avuto un incidente ed è in ospedale da un po’ e per un bel po’

Allegro, eh? Manca solo che muoia il notaio e vada a fuoco la casa. Di buono c’è che la segretaria del consulente a cui è passato il tutto sembra molto sveglia, al contrario di lui; di buono c’è anche che cambiare agente immobiliare mi sta bene perchè lei era una stronza e, infine, di quel che vorrebbe fare l’acquirente che non ha trattato nemmeno un euro non me ne frega nulla: io pago, io decido la data, e tu trovati un albergo.