Finalmente finite le feste riprendiamo un po’ le redini della wedorganizzazione dove eravamo rimasti.
L’unica aggiunta a quanto fatto fin’ora è stata l’anello regalato alla fine della buonissima cena nella sera del nostro ultimo anniversario <3 (che dobbiamo portare a cambiare perché il tizio che gliel’ha venduto, tizio che lavora per rinomata gioielleria in Corso Montenapoleone di Milano, mica cazzi eh, gliel’ha venduto di una taglia che non andrebbe bene nemmeno a Memole).

Oggi ho prenotato per domenica prossima il tour per terminare le prenotazioni, visto che siamo sicuri della scelta per location e catering.
Infatti dopo aver girato molto (no, non è vero, ne abbiamo vista una soltanto :D) abbiamo deciso per fare tutto a Lucedio ( <3 per il nome), dove c’è un Principato, ora azienda agricola, del 1300 ( <3 per l’epoca) bellissimo (con annessa cappella satanica :D). Domenica quindi passeremo in mattinata a parlare con il gentilissimo Conte e a lasciargli giù la caparra per la data scelta (1° ottobre, così non ci dimenticheremo mai la data dell’anniversario :D) sperando di riuscire a trattare un po’ sul prezzo.
Dopo quello, in massa (noi, genitori e suoceri) ci dirigeremo verso il catering a fare la prova del menu. Anche di questi ne abbiamo provati moltissimi: solo questo. Ci siamo innamorati della cucina al primo assaggio e ci siamo innamorati del titolare a prima vista (mai incontrate tante persone deliziose in tutta la mia vita: sposarsi ha i suoi vantaggi).

Tolte le due cose più importanti (e più costose =_=) rimane poco.
L’abito è scelto (jd se stai leggendo non cliccare il link) – dobbiamo solo trovare il tessuto; le bomboniere sono scelte, così come i negozi in cui comprare le varie componenti (cucchiai di ulivo ed un pacchetto di riso ovviamente dell’azienda agricola in cui ci sposeremo); ho trovato chi fa i cupcakes come torte nuziali, a breve li assaggeremo. Direi che per mancare ancora 10 mesi, siamo a buon punto!

* se a qualcuno venisse in mente una domanda la risposta: sì, per i prossimi 12 mesi probabilmente si parlerà solo di case e matrimoni, spiacente.