• Appena trovato il centro stomatologico di Milano di cui mi madre mi chiede circa ogni due giorni e a cui dovrei affidarmi per togliere questo dente del giudizio (quanto sarà che devo toglierlo, tre anni?), un simpatico dentino arrotolato al mio nervo che simpaticamente potrebbe paralizzarmi la faccia. Magari prima o poi ci vado, eh. Ma magari anche no. Meglio il male o restare con la faccia paralizzata? Cercherò di mantenere un’espressione altera e dignitosa durante tutta l’operazione u_u
  • Nel caso non si fosse notato, il nuovo lavoro è un tantino impegnativo e il tempo per bloggare un po’ poco.
  • La casa è un disastro, fa troppo caldo per tutto, il frigo è vuoto perché non abbiamo nemmeno voglia di mangiare la sera alle 9 quando rincasiamo.
  • Il weekend appena passato ha visto una giornata di terme, decisamente rilassante, e una giornata di shopping, decisamente stressante, ma soddisfacente.
  • La cena a casa dell’ex ex collega con un paio di ormai (sigh) ex colleghi, con cucina indiana a domicilio (yum) è stata molto proficua per quanto riguarda cremine e trucchi che spaccia in quanto redattrice di beauty (e io ho i nuovi prodotti della davines – corpo+viso+capelli tutto insieme – da testare, yeah!) ;)
  • La ricerca della nuova casa è forse a buon punto. Vedremo.
  • Le vacanze low-cost (una lunghissima settimana in una superesotica isola in grecia – pensando a Birmania, Transiberiana e Nepal) sono prenotate. Da Koufonissi – splendidamente microscopica, troppo lontana (7 ore di traghetto) e in cui è impossibile prenotare uno della manciata di alberghi, costosi, che ci sono sull’isola – abbiamo cambiato per Milos, più grande, più vicina, meno complicata per le prenotazioni.
  • Stiamo assaltando i mac donald della zona, arrivando a prendere le insalate, per portarmi a casa gli altri 4 bicchieri colorati della Coca Cola (nero e viola sono già a casa). Magari quest’anno ci riesco!
  • Scopro ora, dopo 4 anni, che i miei colleghi leggono ancora il mio blog (passatempi meno impegnativi no?). Ora ho finalmente capito perché sono due anni che una certa persona non mi rivolge la parola :D (forse non gli è piaciuto il soprannome che gli ho simpaticamente affibiato – l’idiota – e qualche post dedicato a lui?)
  • Il prossimo weekend, se si riesce ad arrivare nonostante l’esodo, ci aspetta la casa al mare di mia cugina (nel caso non si fosse capito, ormai se non è gratis non ci muoviamo di casa :D)
  • Questa settimana torna la luce della mia vita dalle ferie, la signora Fernanda, e potrò riniziare a portarle la roba da stirare. Donne lavoratrici che mi seguite, seriamente, provate a farlo. Cambia la vita sapere che qualcuno stirerà per voi.
  • Dimenticavo anche la news lavoro di jd: a parte che sta lavorando dannatamente tanto (l’estate avrebbe dovuto essere un momento di calo, invece si è appena fatto 12 giorni di lavoro consecutivi), è anche stato assegnato a Domanica 5 nuovamente, da solo però questa volta, niente turni. Questo vuol dire sabati e domeniche per sempre impegnati. Evviva =_=