Il parcheggio è prenotato, le batterie della macchina fotografica sono cariche, l’epilatore anche, i nuovi sandali sono in valigia – e chi avrebbe mai pensato di usarli così presto? – il pantapareo fiordiloto souvenir malaysiano no, lui è scomparso, i gatti sono pronti per farsi la loro mini vacanza dai miei, la nostra foca chiave è in valigia (lei la portiamo dappertutto). La previsione è fumare narghilè fino a star male, prendere abbastanza sole da tornare color ebano, fare almeno un centinaio di foto alle solite spezie tutte colorate e un altro centinaio al solito sole che tramonta dietro la solita palma (no vabeh, magari qualche cliché lo evito), convincerlo – anche con l’inganno – a fare snorkeling. Vedere finalmente le piramidi e la sfinge.
Dormire. Dormire, dormire, dormire.
Ci risentiamo tra una settimana :)