Intorno a casa mia c’è il nulla, un campo da calcio, una fabbrica di carne – credo – qualche casetta, e campagna. E poi c’è una pizzeria, microscopica, che credo venda una piazza la settimana perché è davvero in un posto dimenticato da dio, che ha un cartello: “pizza da asportare”. Sarà anche italiano corretto, ma a me fa un po’ impressione.