Le cattive abitudini sono le più dure a morire. Mangio, pulisco, faccio tragitti in macchina, organizzo, sistemo, arrivo puntuale a lavoro e mi impegno, profondamente, ogni giorno, a mantenere ritmi di vita normali e poi eccomi, alle 3 del mattino a leggere spoiler online. La televisione in piena notte è un vizio che ho da quando ancora la televisione era talmente elettrostatica da attirarci i gatti contro, grazie al veto sul 90% delle trasmissioni e il poterle vedere poi solo di nascosto: a notte fonda, cioè. Oggi è una giornata così: niente malditesta per la prima volta dal rientro al lavoro, ma poi a casa, nel tentativo di passare semplicemente l’aspirapolvere e nel conseguente momento berserk di pulizia approfondita della libreria e di tutto il suo contenuto ho rotto tutto quello che di vetro c’era (e mai più ci sarà) nel raggio di 20 metri, lasciando anche pittoresche scie di sangue su tutti i vetri prima di accorgermi del pezzo di carne strappato dal dito; e lì ha iniziato a fare male. L’umore è quello che è, ma io ho ancora i capelli rossi e fuori comincia a rinfrescare e prima o dopo tutte le cose si sistemeranno, un pezzo alla volta, mentre arriva l’autunno. Quindi lascio perdere le riflessioni di ogni genere e vado a vedermi un’ultima puntata, giuro, poi a letto. Domani sarà una lunga giornata.