Fa un caldo che veramente non se ne può più. Appena sono di fronte a un supermercato aperto entro a comprarmi un fantomatico condizionatore portatile, rimandare non ha senso. Tanto dico sempre che sì, è vero, conviene comprarlo a ottobre… ma poi me ne dimentico e allo tanto vale.
Intanto: il passaporto non è ancora sicuramente arrivato, dice la tizia che nemmeno controlla se è arrivato (…) vabeh. Jd l’ha fatto lo stesso giorno e a lui è ovviamente arrivato. E il fatto che dove sono andata io a farlo non c’era nessuno e dov’è andato lui c’era coda non dovrebbe essere indicativo, vero? Manca poi solo l’antitetanica ed iniziare con l’enterogermina. Stasera aperitivo di pre-addio alla stagista, poi casa. Dove per la cronaca ho stirato sei montagne di roba e [ rullino i tamburi ] riordinato la camera (ed è in ordine da più di una settimana, incredibile). Quando poi trovo un attimo questa settimana, faccio anche un salto all’ikea a comprare delle scatole e degli appendiabiti di cui non posso più proprio fare a meno.