Dopo tanto sangue amaro, tanti pianti, tanti pugni al muro. Dopo episodi che mi fa schifo ricordare ancora oggi, dopo che madri di famiglia ora scompare, gelose per dei template, hanno pubblicato il mio indirizzo di casa indicandolo come buona location per trovare una puttana spalleggiate da gente che dopo qualche anno è perfino arrivata sulla mia stessa piattaforma a chiedere di metterci una pietra sopra (…) davvero, davvero ho una corazza ben dura. E’ ancora facile da scalfire, per carità, sarebbe inumano altrimenti. Ma resisto più a lungo.
E da brava attacca brighe che sono, e penso che il mondo sia pieno di persone che possono confermare il mio carattere nervoso e irascibile, so abbastanza bene come si conducono le discussioni. E molte cose le ho imparate di recente, come ad esempio il lasciare l’ultima parola; fa sentire molto conclusi i cretini e la discussione finisce nel punto esatto in cui volevi. Un’altra cosa che so bene è che se devi dar contro a qualcuno e vai sul personale, su fatti che non ti riguardano assolutamente, sei proprio alla frutta. Non c’è bisogno di risposta perché tu sei un cretino e cercare farti capire qualcosa sarebbe assurdo, e chiunque sentendo accuse del genere capirebbe da solo dov’è davvero il problema.