Ieri giornata di ferie obbligata, perché qua per arginare la crisi hanno deciso di farci esaurire tutte le ferie arretrate (e io ho solo 26 giorni) facendo due giorni al mese. Ottima mossa, non è nemmeno malaccio, ma vorrei poter dire a chi ha deciso che preferivo farle quando le chiedevo io, ste ferie, che sicuramente non ne accumulavo nessuna. E’ la prima volta in sette anni di duro lavoro che non esaurisco le ferie che ho a disposizione in un anno.
Comunque! Parto da Biella di prima mattina e torno a casa, passo in lavanderia e poi passo dall’agenzia immobiliare per il rinnovo contratto. La tizia si sbaglia e tenta di darmi 15€ di resto.
« scusa ma … non sono 5€? io sono una frana con i conti, eh, non so, però… mi sembra… »
mi lancia un’occhiata e prende la calcolatrice.
« eh, non dirlo a me … eh sì! sono 5€! grazie mille »
« :) »
Dopodiché vado all’ikea con tutto il mio alone di karma positivo intorno. Sezione bagno. Mi serve un mobiletto basso, della stessa linea dei pensili, sono giorni che prendo e riprendo le misure e ormai l’ho scelto. Sapevo che il prezzo sarebbe stato sui 70€. Arrivo nel reparto e non lo trovo esposto, dramma. Chiedo alla ragazza e mi dice che è fuori produzione, c’è solo più la roba esposta. Allora mi faccio segnare scaffali e tutto della nuova linea alternativa, prezzo: 90€ circa. Nel frattempo compro cosine qua e là – scatole, barattoli, divisori cassetti (che sono me-ra-vi-glio-si, ne voglio altri mille) cercando di stare dentro i 100€ (quando ancora non sapevo mi sarebbe costato 90€). Alla fine, al self service mobili mentre sto cercando la scatola dei cassetti trovo il mio mobile, quello che avevo scelto io. In un modo e nell’altro, anche perché avevo imparato a memoria misure e nomi in questi giorni, recupero tutti i miei pezzi – struttura, piedini, cassetti, maniglie, frontale cassetti – e vado bella bella alla cassa sapendo di aver risparmiato 20€ e di non aver comprato un mobile diverso dagli altri.
Vado alla cassa automatica – novità ikea – e mi passo tutta la mia roba. Totale. 50€. Cazzo, penso, sono diventata stupida di colpo? Avrò passato un decimo della roba se questo è il totale! E ricontrollo lo scontrino. C’è tutto! I frontali cassetti, invece di 14€, li ho pagati 2€. La struttura, invece di 21€, 9€. E così alla fine l’ho pagato 20€.
Poteri del karma positivo!

(le bolle sulle mani che mi sono fatta per montarlo sono tutt’altra storia.)