Ho disfatto l’albero di natale, le valigie, riordinato, giocato alla wii, fatto un paio di lavatrici, ritirato la roba stesa. Ora cena – stento a credere di farla a un’ora decente – e poi qualcosa in tv, o direttamente il letto, che da domani si ricomincia, con il lavoro, con la vita di sempre e i soliti ritmi.