Mi lavo, mi vesto d’autunno, cambio profumo, butto una sciarpa e una maglia nella borsa, prendo la macchina fotografica e parto per biella. Che assomiglia sempre di più al rifugio dove torno quando tutto il resto va a puttane, e non mi piace.