Piove. E io vorrei tanto il pc con la lucina sui tasti. L’ultima sigaretta prima di andare a dormire, prima di infilarmi nel letto ancora calda della doccia; l’estate è oggettivamente finita quando ho superato il 15esimo minuto immobile sotto il getto d’acqua bollente, seduta sul fondo della vasca, il mento appoggiato alle ginocchia e ad ogni minuto chiudere l’acqua si faceva sempre più difficile, ché in effetti fuori fa freddo: dormo con la maglietta e una coperta leggera oltre il lenzuolo, cose da brividi. Dovrei dormire, ché il lancio di oggi (strano!) è stato spostato a domani, quindi la mia idea di prendermela finalmente calma slitta ancora. Stasera come promesso in una serie di post che non ho mai postato ho fotografato il primo tatuaggio. Così domani che vado a fare il terzo (il countdown su msn, nel caso qualcuno se lo fosse chiesto) almeno posso postarlo senza fare preferenze, che poi s’arrabbiano e si staccano e immagino farebbe un po’ male. Ed ora will&grace. O dr. House. E un letto vuoto.