Se ho fatto bene i calcoli – e sicuramente non è così, perché io a calcolare le ore non sono capace – partirò alle 12:50 da Malpensa e dopo 12 ore esatte di volo sarò a Singapore. Sette ore dopo salirò su un altro aereo e meno di due ore dopo raggiungerò la mia isola. In pratica partirò al pomeriggio del 31 e arriverò a Singapore al mattino del primo gennaio. Perderò il capodanno: alla nostra mezzanotte, lì saranno le sette del mattino e io sarò lì, quindi saranno solo le sette del mattino: non sarà capodanno. Mi gira la testa a pensare agli orari, ora legale, fusi orari, non fanno per me; il tempo è una cosa troppo illogica perché io possa pensarci senza squilibri mentali.
Tutto questo giro per dire che: 1) le ferie sono confermate ormai da una settimana 2) il volo da questa mattina è prenotato e io ho il mio eticket qua stampato bellissimo 3) la guida lonely planet è in lettura 4) la borsa per la olympus è stata spedita oggi. Cosa manca: 1) i vaccini 2) il passaporto 3) l’albergo 4) trovare un portatile economico 5) trovare un piccolo trolley 6) aggiornare i miei su alcune cose che lascio qui.