Ma che scrivo, cosa continuo a scrivere. E poi cancello, senza postare. Che tanto lo so che arriva qui e legge e allora mi sembra di scrivere a lui, di fare come dicevo di non voler fare, parlare, parlare, finché chissà che qualche parola non arrivi al punto giusto e faccia svoltare i pensieri. E non finisce mica il cielo.