Dunque, ormai sono passati 7 giorni; ancora un paio e si torna a casa e io lunedì inizierò la mia metà lavorativa d’agosto. Qua abbiamo abbronzatura quasi completa, male a un ginocchio e a una caviglia (infatti oggi he avrei dovuto andare a camminare ho lasciato perdere per evitare di rompermi un braccio, vista la sfiga), connessione a internet saltellante e solo da un punto dello studios, cioè due rampe di scale sotto, all’aperto (portatile e sole pieno però non van d’accordo come visibilità). Qua a Rodi è tutto un po’… rodese. A partire dalle unità di misura (300 metri rodesi sono un km italiano ad esempio, 10 minuti sono mezz’ora, etc), passando per il caffè espresso (i miss you :'(), e poi è tutto un susseguirsi di edifici in costruzione ma già abbandonati. Visitiamo rovine, rovine e rovine (e ne abbiamo anche abbastanza, per ora :D); abbiamo lasciato perdere la ricerca di una spiaggia libera quando abbiamo scoperto che lettini e ombrellone costano 3€ al giorno. Sto facendo una media di 300 foto al giorno (di cui ne tengo poi una trentina) al mare, ai surfisti, ai gatti, alle finestre. Ho visto il mio primo frangipani, l’ho tenuto tra le mani e annusato per tutto il tempo. Devo ancora finire di comprare i souvenir, per ora c’è un braccialetto per la sorella e il miele alla frutta secca per la famiglia. Mancano i souvenir per me dunque :D
Intanto, c’è chi sta tenendo traccia delle frasi che dico appuntandosele sul cellulare per poi postarle -_- insomma, ci stiamo divertendo. E chi non si diverte, in vacanza? ;)