della buonanotte di noi casalinghe lavoratrici

Lavato, aspirapolverato e preparato 22 cupcakes nocciole e cioccolato. Ora li guarnisco, mi fiondo sotto la doccia, aspetto un secondo all’aria di asciugarmi e poi mi butto a letto stile sacco di patate a guardare qualsiasi cosa per un paio di minuti – quelli che mi servono per affrontare la fatica di chiudere gli occhi e addormentarmi, talmente sono stanca. Punto la sveglia a mezzanotte e mezza, così lo aspetto alzata; stanca, sicuramente nervosa per l’interruzione, anche se volontaria, di sonno, ma decisamente felice. Continuo a non ricordare l’ultima volta che mi sono sentita così; appagata sotto ogni  punto  di  vista.

7 commenti

Rispondi a Giulia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.