Io dovevo nascere nel Medioevo. Quando non c’era in atto nessuna gara alla particolarità, all’intellettualità, alla figosità, alla bellezza interiore, dove la gente non valeva niente, come oggi, ma sapeva di non valere niente e non gliene importava assolutamente nulla.