E così, lasciando da parte alcuni promettenti progetti per un’insieme non indifferente di motivi, mi trovo con questa inutile settimana di ferragosto. L’amico va in Giappone, e io lascio perdere il resto e vado in montagna a condividere la baita con i miei. Mi porto dietro macchina e gatti, che almeno se capita una lite furiosa posso scendere indipendentemente e tornarmene alla tranquillità e alla solitudine casalinga. Mi porto dietro moleskine e macchina fotografica, da brava e buona blogger del caso. Mi porto dietro un paio di costumi e almeno tre maglioni, vedendo com’è e come sarà il tempo.