Continuando il bollettino delle cose per cui mi sono lamentata e mi lamento ancora.
Lo so, lo so, è colpa mia. Dopotutto, in un periodo di pace e tolleranza come questo, dove al telegiornale la notizia più clamorosa è il salvataggio di un gattino da un albero, un periodo come questo in cui l’ecosistema è in perfetto equilibrio, ogni uomo ha trovato la pace interiore e si è scoperto che Dio esiste senza ombra di dubbio e tutte le città sono state chiamate Pleasantville, è normale che facciano una edizione straordinaria del telegiornale durante il ponte del primo maggio, all’ora di cena, per annunciare i 30 anni (ah no! glieli hanno abbassati a 16) in secondo appello alla Franzoni. Mi sembra giustissimo.