*Lui* lo sa bene. Da mio padre, oltre ai capelli ricci e agli occhi ho preso anche il lamentarmi sempre di tutto. O meglio: il trovar da dire a tutto. E’ più forte di me. Ma sono talmente tante, le cose a cui trovo da dire, che le penso e le dimentico, faccio la mia piccola, infervorata, inutile arringa e le dimentico.
Tento di segnarmene alcune. Almeno ho qualcosa con cui riempire un blog. Eccone una.

Esiste una donna sulla faccia della terra a cui piaccia Rossella Brescia (a parte lei stessa)?
Non che Colorado Cafè abbia mai brillato nel palinsesto televisivo. Ma quest’anno ho iniziato a guardarlo, complice Pino LaLavatrice, cercando di non far caso ai pessimi comici che fanno scenette trite e ritrite che fanno a malapena sorridere (quando si intuisce cosa dicono). Però. Io, tutte le volte che vedo entrare quella specie di fenicottero con le ginocchia al contrario (non credo sappia piegare le gambe in avanti) con quelle sottospecie di microgonne che, a confronto, sono meno volgari le sondaggine con quelle tre strisce di latex addosso, devo legarmi per non cambiare canale. E intanto scende una lacrimuccia ricordando presentatrici piacevoli come la Hunziker o la Incontrada.
Solo a me sembra una scelta infelice, far presentare una donna che a pelle non piace alle altre donne? Oppure mi sbaglio io e la trovano simpatica tutte?