Alla fine di un esageratamente lungo venerdì lavorativo (quasi otto ore!) con un umore oscillante tra lo scazzato e l’incazzato, la scelta migliore è certamente andare nella focacceria in Cadorna e spendere la bellezza di 1€ per 5 focaccine, appena sfornate, ancora calde. Tenere il pacchetto con le due mani mi ha fatto camminare con un ebete sorriso sulla faccia fino alla metropolitana. Poi un coglione che arrivava dal senso opposto nella mia stessa linea retta s’è spostato a sinistra mentre io mi spostavo a sinistra, a destra mentre lo facevo io, e mentre alzavo la testa per sorridere come si fa in questi casi ha aperto le braccia e ha detto uno sprezzante « e allora! ». Se non fosse che erano calde e appena sfornate, so io, dove se le sarebbe ritrovate le focaccine.