Mi sono dimenticata di appuntarmi i tre eventi del mese (passato).
1. Mio padre, per la prima volta in vita mia, ha notato i 4 chili persi e ha detto di sua spontanea volontà, niente coltelli puntati alla gola, che gli sembravo un po’ più magra. Per la cronaca. Mio padre se mi vede tre volte in una settimana tutte e tre le volte mi guarda in faccia (!) e mi dice che sono ingrassata (mica che gli sembro, no, lo sono sicuramente; sono le bilance che sbagliano, non certo lui).
2. Mia madre, mentre arrivavo in macchina con una maglia nuova – comprata in saldo – ha declamato (!) quanto le piacesse e che ne voleva una anche lei. Per la cronaca. Mia madre è sarta, deformazione professionale, tutto quello che compro è fatto male, è brutto, fa difetto, ha un brutto colore, e via di seguito.
3. Ho comprato una borsa. Piccola. Per la cronaca. Io compro solo sottospecie di borsoncini, perchè quello che io tengo in borsa è davvero, davvero tanto, e le uso finché non si rompono prima di comprarne un’altra; e poi ho sempre solo comprato borse con la tracolla lunga, mentre questa ha (!) una maniglina, di quelle da tenere in mano. Non chiedetemi i termini tecnici; sempre borsa è.