Non ho tempo, sono una blogstar impegnatissima, quindi il BlogDay lo faccio a modo mio e nessuno dica "bah" se non gli va bene, ecco.
Quindi invece che cinque blog di recente scoperta, vi do tre blog scoperti nell’ultimo anno e invece di tre blog diversi dal mio come ideologie, cultura e via di seguito, ve ne do tre belli e basta.

laclauz (si scrive laclauz tutto minuscolo e tutto attaccato, grazie.) 

E poi devo saltare a ripetizione sulla valigia per costringere sei libri che ho già letto, tre serie di friends, quindici penne stilografiche e diciotto calzini a righe che quello è il loro posto. Un lavoro di psicologia fina da niente che relega lo sciampo nella tasca davanti, pronto per un gran finale tristemente prevedibile.
La mia capacità nel portarmi delle cose utili è seconda solo al mio talento culinario.

Da leggere ogni mattina (anche se non posta ogni giorno, rileggere post vecchi va benissimo). Tanto per iniziare la giornata ridendo, ad alta voce e senza preoccuparsi dei commenti dei colleghi invidiosi perché tristi.

io sono il corvo joe

Anche se in quel momento non lo so ancora, che la mia attesa è rivolta a questo. In quel momento vedo solo Klimt, il bacio dell’Hotel de Ville, e Pasolini, e una canzone dei She wants revenge, e la casa degli specchi di quando ero piccola e un sacco di flash, suoni, immagini improvvise e indecifrabili, e bellissime.

Come notavamo qualche tempo fa, ilcorvojoe è una cosa rara, decisamente rara: è un meraviglioso blog di una nemmeno ventenne (almeno, così pare d’aver capito). Non solo è scritto bene (bene in italiano, bene senza kappa, curato). Ma è proprio bello. Alcuni post sono talmente veloci, da leggere tutti di fila senza nemmeno fermarsi per una virgola, da togliere il fiato.

pensavopeggio

Cameriere – Le splendide signore hanno deciso?
Lei – ma ancora…
L’amica – mh…
Cameriere – hanno tutto il tempo.
Lei – ah,
L’amica – grazie,
Cameriere – Nell’attesa cosa bevono, bianco o rosso?
Lei – ma, forse un rosso…
L’amica – sì…
Cameriere – posso pensare io per loro?
Lei – dio mio sì,
L’amica – …per sempre?

E su questo c’è poco da dire, se non che l’ammirazione con cui leggo ogni suo post sfiora pericolosamente il fanatismo.