Quando ho iniziato a bloggare leggevo già molti blog (certo, non come adesso che uso mille sistemi per non doverli visitare uno ad uno).
Su Splinder si era ancora un numero a 4 cifre e io scrivevo le mie prime cazzate, e leggevo appassionatamente.
Sable(sse), che scrive ancora adesso; madre, cinica, ironica, sintetica; Folliaedelirio, fantastica anche lei; gr0ucho3, un racconto da rileggersi dall’inizio.
Fa un po’ effetto, ecco, ricordarli e ricordarmi in quell’altra scrivania, appena finita la colazione offerta come di consuetudine, mentre leggevo i miei blog quotidiani, i primi ad avermi appassionata. Sono le mie pietre miliari. Vorrei ringraziarli se avessi la minima idea di chi siano veramente.