Non ho niente da dichiarare, vostro onore.

E’ tutta la settimana che ho un sonno assurdo, assurdo perché dormo ma mi sveglio più stanca di prima. E’ strano.
Ed è tutta la settimana che ho maldistomaco e nausea.
E no, non sono incinta, ma so riconoscere fin troppo bene, io, cosa mi porta a stare così. Alle volte ho come l’impressione di pensare direttamente con lo stomaco, e che l’evocativa immagine « stomaco attorcigliato » non sia proprio solo un’immagine evocativa ma piuttosto un movimento realistico che al mio apparato digerente piace fare moltissimo.

Ieri sera si parlava di temi, al tavolo del pub. A chi non piace fare temi? Io ne ho sempre di lunghissimi e precisissimi, assolutamente senza brutta (ché altrimenti mi annoiavo a ricopiare e riscrivevo comunque sempre tutto). Mai una correzione, sempre avuto la media più alta della classe. A parte il 4 fisso per due anni. Cose che capitano. Professori che capitano. Ho sempre avuto una media intorno all’8/9, e l’unica materia mai avuta insufficiente è stata Elettronica, ma ha i suoi perché (dopotutto, eravamo 23 su 23 ad averla insufficiente). Eppure, nella mia classe il voto più alto è stato un 88 (escludendo gli estremi assurdi) e il mio è stato 78. La scuola di una volta, quella sì che era scuola. Mica come certa gente che passa adesso, con anche più di 60, senza saper scrivere in italiano.