Che nostalgia. Di un po’ di tutto, a dire la verità; certo, a parte il caldo dei giorni scorsi.
Dei pranzi in compagnia che ora rifiuto, dei quindici anni che sono passati da troppo tempo, di situazioni, di sentimenti, di sensazioni. Estati con gli amici, mare e hotel, inverni davanti ai caminetti o sulla neve. Problemi, soluzioni, tempo che manca, corse e passeggiate. Mi sembra tutto così lontano. Mi sembra di essere, da un anno, in una fase di transizione; voglio tutto quello che avevo e che mi faceva stare bene ma, ora come ora, sono troppo povera per averlo; soldi, spirito, voglia. Mi manca tutto. Sui soldi ci sto lavorando, sul resto non so da che parte cominciare.