Ed ora parte la scomessa: a che – inoltrata – ora si sentirà finalmente l’ultimo clacson che suona impazzito?

(comunque, dopo aver guardato la lunghissima partita in estremo silenzio e noia andante, mentre si svolgeva l’ultima azione ho azzardato – esasperata dal cronista che non stava zitto un secondo – un « e fate sto secondo gol che stia zitto » ed è passato non più di un secondo, prima del 2 a 0; su, ringraziatemi pure).