Oggi ha fatto e fa tutt’ora freschetto. Cielo primaverile, arietta fresca. Si sta bene. Ieri mattina. Marciapiedi cosparsi di trito di foglie, che pareva di acmminare su erba macinata, macchine cosparse di bolli, alcune ne avevano 25 / 30 solo sul confano, tanto che immagino la felicià che i carrozzieri devono aver provato nei confronti delle loro scelte lavorative.
Ho le mani pieni di bollicine, quelle fastidiosissime e dolorose bollicine dure che tra un po’ di giorni scoppieranno lasciando aree di pelle morta e fastidiosa su tutte le mani. Forse dovrei fare un salto dal medico e farmi prescrivere una visita dal dermatologo. Questa cosa ce l’hanno tutte le zie e mia madre, quindi credo sia un’altra loro simpatica eredità dopo couperose, capillari che esplodono lasciando segni permanenti e sopracciglia spezzate a metà. Dubito ci sia qualcosa da farci, quindi.
La settimana è quasi finita, inizia una trance di un mese in cui io e *lui* ci vedremo solo sabato sera e domenica, visto il suo temporaneo lavoro come promoter. Ora vado. E’ uscito un nuovo Berserk Collection a chi interessasse la cosa ;)