Ieri stavo bene, lavoravo bene. A parte la crisi serale, la giornata è volata via in modo impressonantemente veloce e ho fatto gran parte di quello che dovevo fare e che non contavo nemmeno di riuscire a fare in un giorno. Oggi vorrei solo contorcermi sulla sedia, dal male, che non so nemmeno dire se sia peggiore alla testa, alla schiena, alle gambe che formicolano o alla pancia. Se fossi nata uomo ora starei bene. Probabilmente – sicuramente – avrei un lavoro più redditizio, più amicizie perchè più superficiali e più successo con gli altri esseri umani, che apprezzerebbero la mia grinta e il mio carattere. Invece no, no e no. Santo cielo.